Contenuto sponsorizzato

Una fiaba tra immaginazione e realtà: “Yaron Daggi”, la bambina della savana che educa i più piccoli alla diversità. "Il mondo ci fa visita, approfittiamone"

“Yaron Daggi” è una serie web di dieci puntate che sarà trasmessa a partire da domenica 15 novembre su Facebook, Instagram e Youtube. Frutto dell'esperienza personale e dell'immaginazione del regista nigerino Ide Maman si propone di insegnare ai più piccoli a convivere con le diversità

Di Marianna Malpaga - 14 November 2020 - 13:07

BOLZANO. Come educare i bambini alla diversità che abita sempre più le nostre società? Ide Maman, teatrante, musicista e regista nigerino, si è posto questa domanda, ed è giunto alla conclusione che è possibile farlo attraverso uno strumento semplice ma potente: la fiaba. È nata così “Yaron Daggi – La bambina della savana”, una storia che vede come protagonisti Nurah, bambina nigerina che vive nella savana, e il gruppo di animali che incontra nel corso del racconto: il leone saggio, l’ippopotamo impacciato, il rinoceronte nervoso, la scimmia dispettosa e il serpente piagnucolone. Nonostante la differenza che li caratterizza, i personaggi riescono a superare l’iniziale diffidenza e a imparare a convivere tutti assieme.

 

“Yaron Daggi” è prima di tutto una fiaba e uno spettacolo che Ide Maman porta in scena dal 2016 nei teatri italiani, primo fra tutti il Teatro all’Improvviso nell’ambito del Festival della Letteratura di Mantova. Ma è anche una serie web composta da dieci episodi che, a partire da domenica 15 novembre, verranno pubblicati ogni domenica sulle pagine Facebook, Instagram e Youtube di “Yaron Daggi – La bambina della savana”. Non è una fiaba che nasce dal nulla, ma un racconto biografico del suo autore. “Yaron Daggi è una storia vera che racconta un frammento della mia vita nella savana - spiega Ide Maman - quando alla fine dello spettacolo dal vivo dico ai bambini che Nurah sono io, rimangono tutti colpiti, 'come sei tu?' mi dicono! Insomma, è una storia nella storia”.

 

Una volta terminata la pubblicazione delle dieci puntate della serie web, tutti gli episodi saranno fruibili in un unico corto di dieci minuti, che sarà pubblicato anche su Youtube Kids. Gli episodi di “Yaron Daggi” saranno accompagnati anche da alcuni video che spiegano ai bambini il senso del racconto e svelano alcuni retroscena del backstage. Ide Maman ha coinvolto un ampio cast di artisti e tecnici di esperienza per realizzare la serie web.

 

Le illustrazioni sono curate dall’illustratrice e artista spagnola Patricia Núñez, in arte Paywoken. I disegni sono stati realizzati a mano e poi digitalizzati per l’animazione, curata, assieme al sound design, da Matteo Marzano, animator e motion graphic designer bolzanino. La social media manager Denise Battaglia si occupa della gestione dei canali social, mentre la direzione artistica è a cura di Davide Grotta dell’Associazione Zabbara. “Yaron Daggi – afferma Grotta – è un esperimento di fusione sociale, che promuove l’incontro e la curiosità dell’infanzia verso i nuovi arrivati. Il mondo ci fa visita, e dovremmo sfruttare al massimo le potenzialità”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 January - 18:49

Intervenuto nella conferenza stampa sulla situazione Covid in provincia, il direttore della Prevenzione dell'Apss Antonio Ferro spiega l'errore nella somministrazione a 12 operatori dell'ospedale di Rovereto di una soluzione fisiologica al posto dei vaccini. "Questo dimostra quanto siano importanti i controlli"

22 January - 17:57

Sul fronte della campagna di vaccinazione,  sono stati somministrati 12.866 vaccini, di cui 3.281 ad ospiti di residenze per anziani. Si registrano 19 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare

22 January - 18:31

Il corpo senza vita dell'uomo è stato trovato ad inizio settimana. Oggi la notizia e la conferma che si tratta di una morte per ipotermia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato