Contenuto sponsorizzato

Buona l'inaugurazione, bagno di folla e la città si appropria delle Feste Vigiliane

Il corteo, il saluto dell'Aquila Basket ai tifosi, il giuramento degli zatterieri, balli in piazza e lo spettacolo 'Fiore di loto' sono solo alcuni degli eventi che hanno acceso i riflettori sulla kermesse. Prende forma il secondo giorno e questa sera il Tribunale di penitenza

Le Vigiliane (foto di Gianluca Veronesi)
Di Luca Andreazza - 23 giugno 2017 - 13:30

TRENTO. Buona la prima. Il corteo, il giuramento degli zatterieri, il saluto dell'Aquila Basket ai tifosi e lo spettacolo 'Fiore di loto' sono solo alcuni degli eventi che hanno acceso i riflettori sull'edizione numero trentaquattro delle Feste Vigiliane targate quest'anno Centro servizi culturali Santa Chiara.

 

La città si è impadronita della festa dedicata al suo patrono, applaudendo e partecipando attivamente a questa prima giornata di Vigiliane.

 

Il ricco programma della kermesse è ufficialmente iniziato al Castello del Buonconsiglio: i Ciusi e i Gobj, ma anche il corpo bandistico di Trento e i nobili della città hanno sfilato sotto la regia di Chiara Defant in centro storico per raggiungere un'affollatissima piazza Duomo.


Qui, guidata dalla brillante conduzione di Francesca Merz, la folla ha prima abbracciato la Dolomiti Energia e quindi applaudito il giuramento degli zatterieri, che hanno così avviato il conto alla rovescia verso il Palio dell'Oca.


Piazza Duomo si è trasformata inoltre in pista da ballo per tango e milonga, mentre spostandosi in piazza Fiera, si registra il 'sold out' sulle tribune per assistere allo spettacolo 'Fiore di loto', giochi di luce, danza e musica hanno fatto il pieno di applausi.


Oggi prende forma la seconda giornata della Feste Vigiliane, un susseguirsi di eventi e iniziative che culminano questa sera alle 21.30 in piazza Fiera: grande attesa per il Tribunale di penitenza, quando al termine dello spettacolo firmato Mario Cagol si sapranno i nomi dei toncabili.

 

Imperdibili le passeggiate animate, i labirinti armonici e le performance teatrali itineranti nella rassegna 'Unda fluminis', questa iniziativa propone la riscoperta di porti, attracchi per le barche e case sull'acqua, quando per evitare inondazioni e piene nel 1858 il corso dell'Adige fu deviato dal centro storico. L'iniziativa scopre l'antico volto della città attraverso un percorso guidato per trovare le tracce del letto del fiume che originariamente lambiva le mura del Castello e le vie della città.

 

Spazio quindi al Teatro Sociale per il progetto CineAMoRe, il meglio delle proiezioni internazionali a cura del Cinema Archeologico di Rovereto, Trento Film Festival e Religion Today, mentre in piazza Duomo Stefania Ravagni, Mauro D'Alessio e il direttore Michele Cont presentano 'Sul Bel Danubio Blu': il corpo musicale città di Trento e la Compagnia des Etoiles animano un'appassionante serata in cui il pubblico è invitato a danzare all'ombra del Nettuno.

 

L'undicesima edizione della 'Rassegna del pane tradizionale regionale dell'arco alpino' a cura dell'Associazione panificatori della Provincia impreziosisce le Vigiliane nel cortile di palazzo Thun. E ancora il Giardino delle meraviglie dalle 16 alle 20 nel parco vescovile tra giochi, letture, installazioni, letture e truccabimbi.

 

Insomma difficile annoiarsi e non resta che scegliere i propri appuntamenti (Qui programma completo). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 05:01

La vicenda risale all'agosto del 2018 a Sirmione. Nel corso della manovra una turista tedesca era stata schiacciata dal pullman, poi era deceduta in ospedale. Per i giudici non c'è stata negligenza o imperizia da parte del conducente

01 marzo - 20:17

Sono 232 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 25 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

01 marzo - 18:18

E' stato rinviato a settembre 2021 il graduale svuotamento della Residenza Fersina. Una nuova decisione, viene sottolineato dai  consiglieri provinciali che hanno presentato due interrogazioni, presa senza confronto con gli enti dell’accoglienza

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato