Contenuto sponsorizzato

La chitarra del trentino Braido ha incantato i 220.000 del concerto di Vasco ma la Rai non l'ha trasmesso. "Tranquilli, non è colpa di Bonolis"

L'esibizione da brividi dell'artista trentino (che pubblichiamo in coda al pezzo) non è stata trasmessa in Tv, lui spiega: "Un pezzo strumentale di 7 minuti, probabilmente, non è mai successo che venisse trasmesso in Rai. Per me è stato bellissimo. Sono molto tranquillo"

Di L.P. - 04 luglio 2017 - 15:36

TRENTO. I 220.000 del Modena Park li ha incantati tutti. Li ha tenuti agganciati al sound della sua chitarra, entusiasti, in estasi, per un pezzo strumentale di più di 7 minuti. E negli scorsi giorni la sua pagina Facebook è stata inondata di commenti, post, frasi di apprezzamento per un'esibizione da pelle d'oca. Il pubblico della televisione, invece, non ha potuto apprezzarlo perché la Rai ha preferito staccare e andare su Paolo Bonolis, che conduceva la serata per la Tv, nei fatti tagliando la performance del 'nostro' Andrea Braido. La location, l'avrete capito, era quella del già mitico concerto di Vasco Rossi di Modena di sabato scorso.

 

Un evento che per i fan del Blasco rimarrà nella storia. Sul palco, a suonare, era stato chiamato anche il trentino Andrea Braido, uno dei più importanti chitarristi d'Europa, riconosciuto nel mondo e capace, negli anni, di collaborare con tutti i più grandi da Mina a Eros Ramazzotti, da Celentano a Ligabue, da Marcus Miller a Patti Pravo e, ovviamente, anche con Vasco Rossi (con lui è stato alla chitarra fra il 1989 e il 1993, gli anni del grande salto negli stadi) che lo ha chiamato ad esibirsi sul suo palco nel mega concerto di sabato. Esibizione da urlo, però, come scritto, non trasmessa in diretta dalla Rai. L'artista trentino il giorno dopo non ha rilasciato dichiarazioni e anche su Facebook si è limitato a ringraziare i tanti fan e a rimandarli a un video commento successivo che è arrivato ieri.

 


 

"Sono molto tranquillo - ha detto Braido -. Ho preferito prendermi un giorno di pausa e riposarmi da un'esperienza emotivamente molto impegnativa quale è stata il concerto dell'altra sera perché suonare e concentrare tutta la mia energia, il sound, in un unico pezzo ha richiesto una bella dose di concentrazione. Quindi è stata una bella prova anche per me. Ma sono molto tranquillo e sereno. Quello che posso dire - ha aggiunto sulla 'polemica Rai' - è che non credo che Bonolis abbia colpe in questo. E' stata una scelta della Rai. Un pezzo strumentale di 7 minuti, probabilmente, non è mai successo che venisse trasmesso in Rai soprattutto in quell'orario e in un occasione come quella".

 

Braido ha quindi ringraziato i fan e le persone che lo hanno supportato e che si sono complimentate con lui. E poi ha ringraziato Vasco "che mi ha invitato - ha aggiunto - una cosa molto bella, un bel gesto. Al di là di qualsiasi considerazione artistica che si possa fare a me ha fatto molto piacere. Ringrazio Guido Elmi e Vince Pàstano per il bel pezzo che hanno scritto per me che incorpora molte caratteristiche del mio sound da quelle più melodiche a quelle più rock. E quindi avanti così. Grazie a tutti. L'atmosfera è stata molto bella, tutto è filato liscio. Un abbraccio a tutti".

 

E allora, per chi se l'è perso ecco il video dell'esibizione del chitarrista trentino ripreso da un fan di Braido e postato dallo stesso artista sulla sua pagina Facebook. Ne vale la pena.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 05:01

Un’operatrice di Rsa ha contratto il coronavirus nonostante fosse già stata sottoposta alla seconda dose di vaccino a fine gennaio, ecco perché può accadere ma allo stesso tempo è importante parlarne. Ferro: “Siamo a conoscenza del caso e lo stiamo seguendo, non è la prima volta che succede e si tratta di una situazione attesa nel senso che il vaccino ha un’efficacia del 95%”

25 febbraio - 20:21

Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

25 febbraio - 20:46

L'allerta è stata lanciata intorno alle 19 sotto il rifugio Marchetti. La macchina dei soccorsi è entrata subito in azione per il timore che potessero esserci persone travolte e sommerse dalla neve

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato