Contenuto sponsorizzato

Margherita Hack e Alda Merini, a Pergine due vie porteranno il loro nome

Inserite nella nuova toponomastica comunale anche gli artisti locali Giovanni Linzo e Luigi Senesi

Pubblicato il - 25 ottobre 2016 - 12:08

PERGINE VALSUGANA. L'astrofisica dell'Università di Trieste dall'accento toscano, la famosa scienziata che ha condotto mille battaglie per la laicità e i diritti, lei che un asteroide porta il suo nome avrà un nuovo omaggio: a Pergine Valsugana una via porterà il suo nome. Via Margherita Hack, astrofisica, 1922 - 2013. Stesso omaggio per  Alda Merini (1931 - 2009), la poetessa milanese che racconta spesso nelle sue opere della sua esperienza nelle cliniche psichiatriche e dell'elettroshock. 

 

Nella nuova toponomastica perginese ricordati anche, doverosamente, le espressioni artistiche e culturali della zona. Avrà la sua strada anche Giovanni Linzo, scultore del '500 decapitato e bruciato sul rogo con l'accusa di "eresia", e Luigi Senesi (1938 - 1978) pittore e incisore di Pergine Valsugana.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 dicembre - 18:58

Per Cgil, Cisl e Uil il ridimensionamento del bilancio di Agenzia del Lavoro si tradurrà in un contenimento della spesa per la formazione e la riqualificazione professionale, blocco agli incentivi alle assunzioni stabili per i disoccupati deboli, azzeramento della staffetta occupazionale, stop al reddito di attivazione. Il tutto mentre si investono 8 milioni in strategie di welfare che saranno superate dal governo nazionale

13 dicembre - 19:15

La specie in provincia è diffusa soprattutto in Valsugana. La Fem: ''E' molto resistente perché capace di creare delle nicchie ad altitudini sensibilmente maggiori rispetto alla zanzara tigre. L'estate scorsa abbiamo rilevato un caso davvero particolare, seppure isolato: la presenza di una colonia addirittura ad una altitudine di 1.500 metri''

13 dicembre - 17:52

Il gatto pare sia di casa Rifugio Predaia e dopo che gli escursionisti che lo hanno incontrato hanno postato delle foto su Facebook, in breve tempo, la storia di “Scòdega” è diventata virale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato