Contenuto sponsorizzato

Da Brentonico alla serie “Strappare lungo i bordi”: anche il cartoonist Marco Raffaelli nel team per animare i disegni di Zerocalcare

Dopo due videoclip per lo Zecchino d’oro con “Pogu Studio”, la collaborazione artistica nata nel 2019 con Elena Sorrentino, e la partecipazione all’animazione di “Topo Gigio”, Marco Raffaelli, originario di Brentonico, ha contribuito all’animazione dei disegni della serie “Strappare lungo i bordi” del famoso fumettista Zerocalcare. La serie, prodotta da Movimenti Production, è uscita su Netflix il 17 novembre scorso

Di Francesca Cristoforetti - 01 dicembre 2021 - 17:04

TRENTO. “Tra i circa 200 nomi nei titoli di coda compare anche il mio”, così racconta Marco Raffaelli, il trentenne di Brentonico che ha contribuito all’animazione dei disegni della serie evento “Strappare lungo i bordi” del famoso fumettista Michele Rech, in arte Zerocalcare.

 

“Per produrre una serie animata ci sono diverse fasi da seguire – sostiene Raffaelli – io mi sono occupato della fase di animazione, lavorando come collaboratore insieme al resto del team, per la casa di produzione Movimenti Production. Eravamo circa 30 animatori in totale”.

 

 

Raffaelli, classe 1991 e originario di Brentonico, in Trentino, dopo aver frequentato l’Istituto d’arte A. Vittoria di Trento, si è iscritto alla Scuola del fumetto a Milano e in seguito alla prestigiosa Scuola di animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia a Torino.

 

Dal 2019, dalla stretta amicizia con Elena Sorrentino, nasce il duo artistico “Pogu Studio”, con cui sono stati portati avanti importanti progetti, tra cui anche la creazione di due videoclip per alcune canzoni dello Zecchino d’oro. I due animatori hanno collaborato anche, in un team di circa 20 persone, per la realizzazione di “Topo Gigio”, serie animata per bambini del 2020, realizzata da DogHead, lo studio di animazione di Movimenti Production e trasmessa su Rai Yoyo.

 

 

“Abbiamo lavorato come animatori da marzo a giugno per ‘Strappare lungo i bordi’ – racconta il giovane cartoonist – io ho lavorato da casa mia, a Firenze”. Il lavoro complessivo che c’è stato dietro la serie però “è partito molto prima ed è finito molto dopo”. Sono diverse infatti le fasi che caratterizzano un cartone animato: la pre-produzione (scenaggiatora, storyboard, design), la produzione (rig dei personaggi, animazione) e post-produzione (assemblaggio, montaggio e ripulitura). “Seguendo le indicazioni dello storyboard e dei personaggi – dichiara Raffaelli – abbiamo fatto muovere i disegni insieme alla traccia audio già fornita”. 

 

 

La (tanto attesa) serie animata, uscita sul servizio di streaming Netflix il 17 novembre scorso, ha già riscosso un grande successo tra il pubblico: sei episodi tra i 16 e i 22 minuti, che raccontano tra aneddoti e flashback il viaggio di Zerocalcare con i suoi due grandi amici, Sarah e Secco. Tra continui salti temporali che si alternano tra passato e presente, Zerocalcare immerge il suo pubblico, con sarcasmo e ironia, nella sua esistenza e quotidianità. Il dialetto romanesco, che da sempre contraddistingue i prodotti del fumettista romano, rimane una costante che accompagna lo spettatore per tutte le puntate.

 

 

Scritta e diretta da Zerocalcare, e prodotta da Movimenti Production in collaborazione con Bao Publishing, “Strappare lungo i bordi” è prodotta da Giorgio Scorza e Davide Rosio, che ne firmano anche la regia tecnica. Alla serie, realizzata interamente in Italia, hanno lavorato circa 200 persone, alcune delle quali da remoto: “È stato veramente un piacere aver collaborato con Zerocalcare – conclude Raffaelli – mi piacciono la sua linea di pensiero e i suoi lavori, è un artista che ha molta qualità”. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 gennaio - 17:52
Il dirigente del Dipartimento salute e politiche sociale, Giancarlo Ruscitti: "Sono comportamenti che naturalmente stigmatizziamo, l'Azienda [...]
Cronaca
28 gennaio - 17:20
L'assessore all'istruzione ha parlato di 360 classi che rientreranno a scuola da qui a lunedì prossimo mentre il dirigente provinciale Ruscitti ha [...]
Cronaca
28 gennaio - 16:50
Sono stati trovati 1.586 positivi a fronte di 11.365 tamponi. E' stato registrato 1 decesso nelle ultime 24 ore. Cala il numero delle classi in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato