Contenuto sponsorizzato

Dal Forte di Cadine all’Europa comunitaria: ecco la serie “Back to Europe”. Pezzato (Fmst): “Un dialogo fra passato e presente per parlare di confronto”

La Fondazione Museo storico del Trentino lancia la serie in otto puntate “Back to Europe”, in onda su History Lab. Dal Forte di Cadine, costruito nella seconda metà dell’ ‘800 dagli austriaci, si passerà a parlare di Unione europea, per far emergere vantaggi e problematiche del vivere comunitario. Il creatore Denis Pezzato: “In quel luogo si incontrano le storie e le nazionalità”

Di Davide Leveghi - 22 aprile 2021 - 13:34

TRENTO. Un ponte fra presente e passato, che porta dall’Europa unita al Trentino asburgico. E viceversa. C’è un luogo, nel programma “Back to Europe” del Museo storico di Trento, che incarna questo spirito. È una rampa di lancio nel tempo e nello spazio, da cui si parte per raccontare la Comunità europea: il Forte di Cadine.

 

Da questa intuizione nascono le otto puntate in programma ogni giovedì alle 21 e alle 22.30 sul canale 602 del digitale terrestre e su hl.museostorico.it (le puntate si possono vedere anche sul canale youtube della Fondazione Museo storico del Trentino, mentre le repliche vanno in onda ogni venerdì alle 7.30 e alle 15.30). Scritto da Luca Caracristi, Denis Pezzato e Sara Zanatta, il programma vuole “intrecciare locale ed europeo, passato e presente”.

 

“L’idea è di creare un dialogo fra passato e presente attraverso la lente del Forte di Cadine – spiega Pezzato, membro dell’area educativa della Fondazione – la scelta parte da un motivo pratico: la serie è parte di un progetto europeo (Fort-Europe: Nice to meet you, finanziato nell’ambito dell’European heritage days- Call for european label sites). Oltre al marchio di patrimonio europeo, vinto dalla Fondazione, è anche un ambiente che si presta ad un’operazione simile, essendo a cavallo fra la storia ottocentesca, quella del Tirolo storico, e quella contemporanea europea”.

 

“E’ luogo che si presta all’incontro fra storie e fra nazionalità, facendo emergere i problemi di convivenza. È un luogo di confine e i confini ci permettono di legare il passato al presente – continua – ma i temi collegati sono tanti, come quelli del movimento e del confronto. Le frontiere, da quella fra Tirolo e Italia a quelle europee degli accordi di Schengen, vengono viste attraverso la storia”.

 

La prima puntata, non a caso, è proprio stata dedicata a Schengen. Con una prima presentazione del luogo da cui prende avvio il programma, quel Forte di Cadine costruito negli anni ’60 del XIX secolo, a tagliare il passaggio fra la Valle dei Laghi e Trento, si passa poi alle frontiere dell’Europa. Quelle interne, “abbattute” e aperte con l’accordo firmato in un piccolo paesino del Lussemburgo (non senza eccezioni), e quelle esterne, chiuse e presidiate in quanto confini comunitari.

 

Schengen non poteva che essere il punto di partenza, essendo una delle conquiste simboliche più importanti - spiega Pezzato – poi si parlerà di mobilità, di diritti, di simboli, dei giovani. L’idea è di dare più letture della narrazione europeista, non per fare una marchetta, ma per raccontare anche le problematiche che caratterizzano la Comunità europea”.

 

In puntate dal formato rapido e agevole – dirette da Marco Busacca con le illustrazioni di Nadia Groff – si parlerà così di monete, simboli, cooperazione transfrontaliera, diritti, mobilità, gioventù e conflitti. “Il titolo ‘Back to Europe’ non è solo una mia nerdata per fare riferimento al film ‘Back to the future-Ritorno al futuro’, ma vuole essere anche una provocazione, se vogliamo – conclude Pezzato – è uno sprone e un segnale al pubblico e alle istituzioni sull’idea di Europa che cerchiamo di far emergere”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 19:52
Trovati 36 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 113 guarigioni. Sono 689 i casi attivi sul [...]
Cronaca
18 maggio - 21:40
L'allerta è scattata lungo la MeBo in direzione nord all'altezza dell'uscita per Terlano. In azione la macchina dei soccorsi, due le persone [...]
Politica
18 maggio - 17:18
C'è da evidenziare che i numeri rispetto al capoluogo sono molto diversi: 998 domande a Trento tra ottobre 2020 e aprile 2021, mentre a Rovereto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato