Contenuto sponsorizzato

Aumentano i prezzi e per le famiglie trentine stangata da 600 euro

L'aggravio annuo viene calcolato su una famiglia di 4 persone. Bolzano al primo posto mentre Trento al secondo nella graduatoria dei capoluoghi più cari, in termini di maggior spesa

Pubblicato il - 15 giugno 2018 - 12:50

TRENTO. Bolzano e Trento continuano ad essere in testa alla graduatoria dei capoluoghi più cari, in termini di maggior spesa. Per quanto riguarda Bolzano, con il picco dell'inflazione, 1,8%, equivalente, per una famiglia da quattro componenti, ad una spesa supplementare su base annua di 1.007 euro (767 per la famiglia tipo Istat da 2,4 componenti), contro una media per l'Italia di 386 euro (303 per la famiglia tipo).


I dati sono arrivati dall'Unione nazionale dei consumatori (Unc) e riguardano le rilevazione fatte dall'istituo di statistica nazionale su maggio.

 

Al secondo posto della graduatoria l'associazione vede Trento, dove il rialzo dei prezzi si attesta dell'1,3%. Questo ha determinato un aumento del costo della vita, per una famiglia di quattro persone, pari a 664 euro (410 per la famiglia media Istat).

 

Al terzo posto troviamo invece Bologna dove l'inflazione dell'1,2% comporta un aggravio annuo di spesa di 576 euro (482 per la famiglia tipo).


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 febbraio - 20:21

Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

25 febbraio - 20:46

L'allerta è stata lanciata intorno alle 19 sotto il rifugio Marchetti. La macchina dei soccorsi è entrata subito in azione per il timore che potessero esserci persone travolte e sommerse dalla neve

25 febbraio - 19:34

L'allerta è scattata intorno alle 18.30 di oggi nella zona del lago Pudro a Madrano. Un'area di circa 13 ettari, occupata per la maggior parte da una torbiera e situata a circa 1 chilometro da Pergine. In azione la macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato