Contenuto sponsorizzato

Blockchain, il futuro dell'imprenditoria mondiale è qui

Il termine «Blockchain» è ormai entrato nel linguaggio finanziario mondiale in seguito al boom dei bitcoin e delle altre criptovalute. Le sue potenzialità, però, non si limitano esclusivamente a questo campo

Pubblicato il - 18 giugno 2018 - 11:51

TRENTO. Sono molti gli esperti che sono pronti a scommettere nel suo futuro utilizzo nel campo dell’impresa 4.0. Il protocollo su cui si basa la Blockchain, infatti, può rivoluzionare il campo imprenditoriale mondiale. Il punto di incontro tra la blockchain e le imprese del futuro è nella Governance. Con questo termine non intendiamo tanto la regolamentazione di questo rapporto, quanto l’equilibrio che potrebbe istituirsi tra questa nuovo strumento di innovazione e le aziende. La verità è che il Distributed Ledger Technology segna una svolta epocale nel processo di distribuzione a livello di tracciabilità, conformità, flessibilità e gestione degli stakeholders.

Da questo punto di vista risulterà importante il rapporto che si instaurerà tra Blockchain ed Internet of Things. Riguardo a queste ultime, le previsioni parlano di più di 20 miliardi di device e apparati collegati entro il 2020 che alimenteranno una domanda potente di comunicazione e di sicurezza a vari livelli e su tante reti. I protocolli distribuiti potranno aiutare a porre rimedio a due grandi questioni irrisolte. Anzitutto, la possibilità di gestire l’identità degli oggetti. Questo passaggio è fondamentale nell’operazione conosciuta come manutenzione predittiva, si tratta di un tipo di manutenzione che viene effettuata preventivamente, basandosi su parametri matematici che aiutano a capire il tempo residuo prima del guasto. In questo tipo di operazione è fondamentale disporre di strumenti in grado di garantire l’identità di ciascun componente di un prodotto complesso per poter conoscere i fattori di rischio e stabilire le azioni da compiere.

 

Il secondo passaggio sarà riuscire a tracciare la storia completa di tutti i componenti, con un livello di precisione impensabile fino a poco tempo fa. Per permettere ciò, sarà importante capire il tipo di approccio da utilizzare con la blockchain per implementarla.

 

Nel campo della Grande Distribuzione il rapporto con la Blockchain può rappresentare una svolta. Le Distributed Ledger Technologies permettono infatti, nuove forme di controllo di filiera e di gestione della identità dei prodotti e delle materie prime. Questo tipo di approccio influisce con i rapporti di fiducia che si instaurano con i consumatori.

 

Proprio su questa tematica, anche il Retail sembra aver compreso come sia possibile, grazie alla Blockchain, fidelizzare il cliente facendo leva su un valore aggiunto in termini di sicurezza, affidabilità e trasparenza. Si prevede che il punto di svolta sarà la possibilità di ridurre i costi di gestione di tutti i passaggi, aumentando l’affidabilità di ogni attore della filiera e semplificando tutte le attività connesse alle verifiche di tipo legale.

 

Proprio per questo suo sviluppo in campo aziendale, secondo quanto riporta il sito specializzato in criptovalute CriptoMag, “è stato pronosticato che il valore della blockchain aumenterà a 176 miliardi entro il 2025 e addirittura a 3,1 bilioni entro il 2030”. Per implementare lo sviluppo di questo strumento è stata creata dall’European Blockchain Observatory and Forum una mappa che racchiude tutte le attività ad esso inerenti. Ogni puntatore sulla mappa corrisponde a una scheda con le informazioni di rito sulla società o sull’evento in questione. Al momento il modello è solo su scala europea, ma, l’organizzazione ha invitato ad aggiungere altre realtà di altri continenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

21 novembre - 18:19

Una prima analisi dell'amministrazione comunale ha permesso di censire circa 191 seconde case a fronte di 993 abitanti. Zanetti: "Un numero significativo che già preannunciava una partenza interessante per il progetto. Speriamo di rafforzare le adesioni nel prossimo futuro" 

22 novembre - 15:30

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato