Contenuto sponsorizzato

Ringiovanimento della pubblica amministrazione, Cisl: "Bene, ma servono tempi certi e rapidi"

Il sindacato evidenzia la necessità di ritornare ad assumere, anche attraverso i concorsi, personale giovane e qualificato. Assunzioni, ringiovanimento del personale e mentoring sono solo alcuni dei temi forti della Cisl Fp: "La parola chiave è capitale umano. Ribadiamo il concetto di rilanciare le assunzioni, sbloccare il turn-over e incentivare il passaggio generazionale" 

Cisl Fp, spazio autogestito
Di Cisl Fp, spazio autogestito - 03 gennaio 2018 - 19:25

TRENTO. "E’ positiva l’apertura del governatore alla volontà di assumere nuovo personale nella pubblica amministrazione, ma auspichiamo una maggiore tempestività di azione, visto la particolarità delle nostre competenze  derivanti dall’Autonomia speciale”, questo il commento di Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp, riguardo all'intenzione del presidente Ugo Rossi di voler prendere in mano la situazione dell'organico provinciale. "E’ necessario tuttavia - aggiunge - approfondire i termini della delibera per evitare penalizzazioni economiche al personale che meritatamente auspica il pensionamento".

 

Il sindacato evidenzia la necessità di ritornare ad assumere, anche attraverso i concorsi, personale giovane e qualificato. "Sul tavolo - sottolinea la Cisl - non ci sono solo le questioni relative alle amministrazioni comunali e quella provinciali, ma anche la situazione delle Apsp, settore nel quale ci sono circa 800 precari. E’ necessario salvaguardare la professionalità dei dipendenti che quotidianamente permettono alle amministrazioni di operare con qualità”.

 

Il Dipartimento spiega che in questo modo si potrà prevedere l'assunzione di una cinquantina di giovani, ma per i dati ufficiali sul fabbisogno si avranno nel giro di un mese. "Servono tempi certi - commenta il segretario - non si può continuare a derogare e tenere il personale, che già lavora e mette a disposizione competenze e know-how e soprattutto aprire a tutte le professioni necessarie,  in armonia al sistema delle competenze della nostra Autonomia che è complesso.

 

Assunzioni, ringiovanimento del personale e mentoring sono solo alcuni dei temi forti della Cisl Fp. "La parola chiave - conclude Pallanch - è il capitale umano. Ribadiamo il concetto di rilanciare le assunzioni, sbloccare il turn-over e incentivare il mentoring. Un giovane deve avere l'opportunità di inserirsi nel mondo del lavoro e poter approfittare dell'esperienza di quei dipendenti che si avviano verso la pensione. Quest'ultimo punto delinea un duplice vantaggio: maggiore fiducia ai giovani e preservare il patrimonio di know-how, conoscenze e competenze dei lavoratori più maturi: questo a vantaggio della comunità trentina".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 11:55

Il manifestarsi dei sintomi da Covid-19 nella famiglia di Nicola Canestrini ha portato l'avvocato a denunciare una situazione di disorganizzazione dell'Azienda sanitaria. Da giorni, infatti, le richieste di fare un tampone finiscono nel nulla, visto anche che a Rovereto non è possibile effettuarli a pagamento. "Disorganizzazione a marzo comprensibile, ora non più''

23 ottobre - 12:35

Sono numerosi gli utenti che stanno riscontrando problemi a navigare su internet e il blocco totale delle chiamate 

23 ottobre - 11:18

Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 10% perché i test eseguiti sono stati oltre 2.800. Dato in linea con quello rilevato ieri nel vicino Trentino dove, però, si contano molti più morti (dalla seconda ondata sono già 18 contro i 3 di Bolzano)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato