Contenuto sponsorizzato

''Strike! Storie di giovani che cambiano le cose'', aperte le iscrizioni per il concorso che premia i nuovi talenti

Fino al 30 luglio si potranno inviare le storie di under35 che hanno ottenuto qualcosa, dall'impresa all'autonomia personale, dalla cultura al volontariato, dallo sport alla politica o alla tutela dell'ambiente. Le migliori 10 saranno selezionate e le prime 3 vinceranno 1.000 euro

Pubblicato il - 17 giugno 2018 - 20:19

TRENTO. Quasi due mesi per raccontare la propria storia di successo e ispirare altri giovani. Da pochi giorni è attivo il bando “Strike! Storie di giovani che cambiano le cose”, concorso giunto alla terza edizione e riservato a tutti gli under 35 (nati dopo l'1 gennaio 1983) nati, residenti o domiciliati nelle province di Trento, Bolzano, Belluno, Vicenza, Verona, Brescia e Sondrio.

 

Il progetto – realizzato dall'Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili, con la Fondazione Demarchi, Trentino Social Tank e Cooperativa Mercurio – ha lo scopo di far emergere le eccellenze dei giovani locali, condividerle in una serata e raccoglierle in un volume per spronare e incentivare quanti più coetanei possibile a rendere straordinaria la loro vita. A parte l'età non ci sono limiti per la partecipazione e i racconti possono spaziare dall'impresa all'autonomia personale, dalla cultura al volontariato, dallo sport alla politica o alla tutela dell'ambiente. Quello che veramente importa è avere raggiunto un primo traguardo, un obiettivo di cui andare orgogliosi.

 

Gli step sono semplicissimi: fino al 30 luglio è possibile partecipare compilando il form di partecipazione disponibile sul sito www.strikestories.com, preparare il proprio video, stampare e firmare il modulo di conferma che giungerà automaticamente alla propria mail e quindi inviare tutto il materiale a info@strikestories.it (si consiglia caldamente di utilizzare wetransfer). Tutte le storie pervenute entro la data di scadenza saranno vagliate. La giuria, anche quest'anno dai nomi importanti e composta dal presidente Swan Bergman curatore dei concerti di Vasco Rossi, l'innovatore Alessandro Garofalo, lo speaker di Radio Deejay Vic, la striker 2017 col progetto Quid Anna Fiscale, la responsabile della comunicazione di Grappe Bertagnolli Martina Bosetti e l'ex campionessa del mondo di ciclismo Diana Ziliute, selezionerà le migliori 10.

 

I 10 protagonisti (singoli o gruppi) vinceranno un corso di storytelling con la Scuola Holden e parteciperanno alla serata finale del 10 novembre allo Smart Lab di Rovereto. In quella serata saranno designati i vincitori della terza edizione e le migliori 3 storie riceveranno 1000 euro ciascuna per organizzare appuntamenti di restituzione sul proprio territorio. A questi si aggiunge un ulteriore premio di 500 euro riservato alla migliore storia votata dal pubblico durante la serata finale e, ulteriore novità, il premio “Storytelling”. Il finalista che avrà effettuato la miglior esposizione della serata riceverà infatti il premio storytelling offerta dal partner Favini, composto da due set di notebook realizzati con la carta ecologica “Crush”, due set di manga sketchbook, 2 set da corrispondenza realizzati con carta ecologica “Crush Agrumi” e due set di corrispondenza realizzati con carta ecologia “Crush Mandorla”.

 

Infine, tutte le 10 storie finaliste saranno raccolte e raccontate nel libro che dal 2019 sarà disponibile in tutte le librerie.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 febbraio - 10:39

Una situazione che si è presentata diverse volte in questi primi giorni di apertura, alternandosi ad altri momenti in cui il via vai di persone è stato più rapido. In generale però gli anziani che attendono di sentire il loro nome per entrare nel capannone sono costretti ad aspettare all'esterno (alcuni seduti, molti in piedi), causando non poche difficoltà

24 febbraio - 19:51

L'iniziativa è partita da un progetto lanciato dal Centro Servizi Volontariato che ha poi visto coinvolti Lilt e Hospice. Protagonisti gli studenti del Centro Moda Canossa, l'istituto Vittoria e gli Artigianelli. Sono stati progettati delle felpe e dei borselli per diversi usi che verranno donati ai giovani malati di cancro

25 febbraio - 11:04

Violento tamponamento sulla A22 intorno alle 9.30 di questa mattina, 25 febbraio, all'altezza di Egna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato