Contenuto sponsorizzato

Da pneumatici sportivi a mascherine, un'impresa trentina ai tempi del coronavirus brevetta in un mese una macchina per produrre fino a 70.000 pezzi al giorno

Un'impresa familiare di Rovereto con 30 dipendenti, LeCont, si è riorganizzata per fronteggiare l'emergenza coronavirus. La chiusura dei mercati della gomma a causa della pandemia e l’improvvisa e enorme necessità di dispositivi di protezione, hanno spinto i titolari dell’azienda, i fratelli Sergio e Valter Cont, a avviare una nuova iniziativa imprenditoriale

Di L.A. - 18 maggio 2020 - 22:19

ROVERETO. Da pneumatici racing a mascherine. Questa la riconversione di LeCont, un’impresa familiare di Rovereto con 30 dipendenti, che si è riorganizzata per fronteggiare l'emergenza coronavirus. La chiusura dei mercati della gomma a causa della pandemia e l’improvvisa e enorme necessità di dispositivi di protezione, hanno spinto i titolari dell’azienda, i fratelli Sergio e Valter Cont, a avviare una nuova iniziativa imprenditoriale finalizzata, in primis, a soddisfare le esigenze della popolazione trentina con un prodotto sicuro e certificato.

 

"Questa iniziativa è scaturita dalla volontà di servire il Trentino. In quei giorni - spiega Valter Cont - c'erano grossi problemi per la mancanza di forniture. Non si può dipendere da altri per un prodotto così importante e quindi abbiamo deciso di metterci in gioco. Abbiamo progettato da zero un macchinario, che è stato ultimato nel giro di un mese. Abbiamo affrontato tutte le problematiche del caso e le spese, oggi arriviamo a 30 mila mascherine al giorno ma prevediamo di aumentare la produzione". 

 

Tra i più importanti player nel mondo per la produzione di pneumatici racing, LeCont attraverso un'azienda del gruppo, la Go Energy, è stata progettata e realizzata, in house e in poco più di un mese, una macchina in grado di produrre mascherine certificate attraverso un processo tipicamente industriale che prevede una filiera ininterrotta dal rullo di tessuto fino alla mascherina completa di elastici termosaldati, quindi senza nessun intervento manuale nelle fasi di confezionamento.

 

Le mascherine escono, infatti, già imbustate, in confezioni termo sigillate da 1, 5 o 10 pezzi e successivamente vengono immesse in autoclave per un ulteriore processo di sterilizzazione. Ogni mascherina riporta il codice del lotto di tessuto di appartenenza per facilitarne la tracciabilità.

La componentistica meccanica e le materie prime utilizzate per la costruzione della macchina nonché per quella delle mascherine sono state reperite principalmente sul territorio trentino e in piccola parte nelle province limitrofe. La capacità produttiva della macchina è oggi di circa 30.000 pezzi al giorno che diventeranno 60.000/70.000 al giorno entro il mese di giugno.

 

Le mascherine hanno passato tutti i test di filtrazione, respirabilità, pulizia microbica e compatibilità fino ad ottenere il riconoscimento dell’Istituto Superiore di Sanità. Sono prodotte anche in formato baby per poter essere indossate dai bambini. Sanifina (Medicale Italiana) è il brand concepito e brevettato per identificare i prodotti del Gruppo, che nelle intenzioni e nei progetti dei fratelli Cont comprenderà anche una linea di sanificanti e igienizzanti, copricapi, tute e guanti.

 

La produzione avverrà negli spazi della LeCont Tyres, circa 900 metri quadri per il momento, da poco lasciati liberi perché trasferiti nel comparto Marangoni per costituire il nuovo Polo tecnologico industria della gomma, promosso da Trentino Sviluppo. E' proprio in questa cornice produttiva e di ricerca che si è sviluppato il nuovo progetto medicale.

 

Va, infine, rilevato, che Go Energy ha rinunciato ad un contributo di 200 mila euro che Invitalia le aveva concesso come premio ad aziende che in breve tempo avessero progettato e realizzato tecnologie industriali per dispositivi utili nella lotta alla pandemia. Un premio che però prevedeva un vincolo sulle forniture al quale l’azienda ha preferito non sottostare per poter concentrare la distribuzione in primo luogo sul Trentino e per far fronte autonomamente agli impegni finanziari.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 17:46
L'allerta è scattata alle porte del centro abitato Spormaggiore. In azione ambulanza, elicottero, vigili del fuoco di zona e forze dell'ordine. La [...]
Cronaca
19 aprile - 16:22
Sono stati analizzati 636 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 5 casi tra over 60 e 3 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci sono [...]
Cronaca
19 aprile - 16:08
L'incidente è avvenuto tra l'uscita 6 per Trento Centro e la 7 per Campotrentino proprio sopra il ponte sull'Adige
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato