Contenuto sponsorizzato

A Predazzo riduzione del 50% della base imponibile Imis 2020: così il Comune va incontro alle attività colpite dal Covid

Ne possono beneficiare i titolari di bar, ristoranti, palestre, rifugi e di altre attività legate a sport, cultura e svago. La sindaca Maria Bosin: ''Misura adottata già ad agosto che aveva inciso per circa 130.000 euro sulle casse comunali: abbiamo però ritenuto importante dare un segnale di vicinanza e sostegno alle attività economiche''

Di Francesco Morandini - 27 gennaio 2021 - 12:29

PREDAZZO. Il Comune di Predazzo comunica che c’è tempo fino al 31 gennaio per presentare al Comune la richiesta di riduzione del 50% della base imponibile Imis 2020.

 

L’agevolazione è stata introdotta dalla legge provinciale n. 16 del 28 dicembre scorso ed è rivolta alle categorie economiche che non erano già state interamente esentate dal pagamento dell’imposta comunale. Ne possono beneficiare, quindi, i titolari di bar, ristoranti, palestre, rifugi e di altre attività legate a sport, cultura e svago.

 

L’elenco completo dei codici Ateco interessati alla riduzione è disponibile sul sito del Comune di Predazzo insieme al modulo da scaricare, compilare e consegnare in municipio. L’Amministrazione comunale di Predazzo aveva già provveduto ad agosto a ridurre le aliquote per i settori produttivi e commerciali.

 

“Tale intervento ha inciso per circa 130.000 euro sulle casse comunali: abbiamo però ritenuto importante dare un segnale di vicinanza e sostegno alle attività economiche del nostro paese, in alcuni casi duramente colpite dall’epidemia sanitaria”, commenta la sindaca Maria Bosin, che invita gli operatori a presentare domanda per quest’ulteriore agevolazione provinciale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 febbraio - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 febbraio - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
24 febbraio - 20:01

E' situata all’ospedale riabilitativo “Villa Rosa” di Pergine Valsugana e dispone di 14 posti letto, 1 palestra, 2 piscine, 1 laboratorio di analisi del movimento, 1 centro di valutazione domotica e addestramento ausili e 1 sezione dedicata alla riabilitazione robotica. Ecco in cosa consiste il centro e di cosa si occuperà

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato