Contenuto sponsorizzato

Mediocredito apre a Trento un ufficio di consulenze per promuovere 'Conto rifugio', strumento a "cinque stelle" per Altroconsumo finanza

Mediocredito Trentino Alto Adige apre al pubblico il primo ufficio di consulenza dedicato al "Conto Rifugio". La sede si trova tra in via Grazioli e via Paradisi a Trento: "La risposta dei cittadini è ottima e adesso siamo pronti a ulteriori iniziative per rendere questo strumento ancora più accessibile"

Di L.A. - 25 gennaio 2021 - 13:00

TRENTO. "La risposta dei cittadini è ottima e adesso siamo pronti a ulteriori iniziative per rendere 'Conto rifugio' ancora più accessibile", commenta Diego Pelizzari, direttore generale di Mediocredito del Trentino Alto Adige. Il gradimento per l'ultimo prodotto finanziario lanciato sul mercato dalla banca è ottimo; strumento tanto solido e affidabile da ricevere "cinque stelle" e una menzione nel numero di dicembre di Altroconsumo finanza, la rivista di settore che propone aggiornamenti indipendenti sui mercati, ma anche consigli per monitorare e gestire gli investimenti.

E Mediocredito rilancia ulteriormente questa proposta e apre un ufficio di consulenza dedicato tra via Grazioli e via Paradisi a Trento; un punto fisico per essere ancora più presente e fornire tutti i dettagli in maniera più incisiva e trasparente. "L'investimento è semplice e chiaro - aggiunge Pelizzari - gestibile e attivabile completamente online senza spese. Ma alcuni clienti hanno maggiore confidenza nella relazione personale e quindi per andare incontro a tutte le esigenze abbiamo deciso di aprire questa sede, naturalmente nel pieno rispetto delle attuali normative per fronteggiare l'epidemia Covid-19".

 

Questa iniziativa vuole raccogliere, proteggere e far rendere il risparmio, ma anche iniettare nel tessuto trentino il credito necessario per sostenere e finanziare le infrastrutture. "Le risorse - evidenzia il direttore generale di Mediocredito - vengono investite in modo attento sul territorio: non vengono proposte azioni speculative o azzardate. Una mission ancora più importante in questa fase molto delicata per l'emergenza coronavirus è quella di agevolare la ripartenza del Trentino e sostenere il territorio". 

Il punto di forza di Mediocredito è quello dell'affidabilità che si traduce in solidità patrimoniale, trasparenza nell'attività e legame con il territorio. "Da oltre 60 anni - dice il direttore generale - forniamo tutte le informazioni importanti per investitori, banche e partner commerciali. Il 'Conto rifugio' è una proposta che si dimostra attenta alla finanza sostenibile sul piano sociale e ambientale. I tassi remunerano inoltre molto bene: 1,75% per gli investimenti fino a 5 anni e 0,50% senza vincoli per periodi più brevi. Un'iniziativa serie e i clienti ci premiano rivolgendosi alla nostra società. Adesso vogliamo essere ancora più vicini alla popolazione con l'ufficio per la consulenza dedicato a questo strumento".

 

L'investimento minimo per aderire a "Conto rifugio" è di 1.000 euro mentre quello massimo è di 2 milioni per una durata che varia dai 6 ai 60 mesi, c'è poi la possibilità di attivare più linee di rendimento con durate diverse e tutto può essere gestito online senza documenti da firmare. In alternativa si può andare direttamente all'ufficio appositamente attrezzato per conoscere da un professionista i vantaggi di questa proposta

"Una novità di questo strumento è anche la remunerazione delle somme non vincolate e il Fondo interbancario di tutela dei depositi vanta una copertura assicurata fino ai 100 mila euro. Il 'Conto rifugio' è una risposta importante per creare un'economia virtuosa", conclude Pelizzari.

 

La società Mediocredito continua quindi a investire sul futuro del Trentino Alto Adige e ora si mette in gioco anche con l'ufficio di consulenza, un modo per dimostrare ancora una volta un segno tangibile della vicinanza al territorio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 marzo - 05:01

E' il Trentino il territorio che ha registrato in Italia il maggior eccesso di mortalità nel periodo ottobre-dicembre 2020 (+65,4%). Su tutto l'arco dell'anno, invece, la Provincia di Trento è seconda solamente alla Lombardia, con un 29,9% in più rispetto al 36,6% registrato dal vicino lombardo

 

05 marzo - 20:24

Sono 227 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

05 marzo - 19:50

E' emerso un focolaio allo studentato, 8 ragazzi a San Bartolameo sono risultati positivi e sono in corso in particolare le verifiche su un’altra quarantina di persone. Non si esclude che la diffusione di Covid sia riconducibile a una variante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato