Contenuto sponsorizzato

Formazione professionale, la Provincia ci mette 140 milioni

La Provincia punta sulla Formazione professionale e sul rapporto tra scuola e imprese. Rossi: "Filiera scuola lavoro asse importante"

Ugo Rossi e Alessandro Olivi alla conferenza stampa
Pubblicato il - 19 agosto 2016 - 17:27

TRENTO. Sono 140 i milioni investiti dalla Provincia, nell'arco di tre anni, sulla formazione professionale trentina. Perché “la filiera scuola-lavoro rappresenta, assieme al trilinguismo, uno degli assi della legislatura” ha affermato il governatore Ugo Rossi nella consueta conferenza stampa che segue la riunione di giunta del venerdì.

 

Un settore, quello della formazione professionale, che con questo stanziamento “si rafforza sempre di più – spiega Rossi – creando interessanti opportunità per i nostri ragazzi”. Un settore che coinvolge 340 classi sul territorio provinciale, circa 6000 studenti e quasi 600 insegnanti. “Si tratta – spiega il governatore – del primo programma inclusivo che comprende la formazione professionale, i Poli di filiera e il raccordo con l'università”.

 

Sono importanti anche le novità che questa decisione, oltre all'investimento economico, mette in campo. Vengono potenziati l'Alta formazione Professionale, i Corsi annuali per l'esame di Stato, l'offerta formativa per gli adulti e l'offerta formativa della Formazione professionale che viene adeguata per garantire ”un progressivo avvicinamento alle esigenze del mercato trentino”.

Le slide della Provincia dell'accordo sulla formazione professionale

 

Nello specifico, per quel che riguarda la Formazione professionale, sarà attivato un percorso di qualifica di Operatore elettronico ad indirizzo meccatronica dall'anno formativo 2016/17 a Villazzano, un nuovo quarto anno di Tecnico dell'abbigliamento, specializzato nell’arredamento, presso il Centro Moda Canossa a partire dall’anno formativo 2017/18, un quarto anno articolato per Tecnico di gastronomia e arte bianca in affiancamento a Tecnico dell’accoglienza e ospitalità dall'anno formativo 2016/17, presso l'IFP Alberghiero di Rovereto e un percorso annuale propedeutico all'apprendistato formativo nel settore agricoltura dall'anno formativo 2016/17.

 

Il provvedimento è nato anche con il coinvolgimento delle parti sociali e dei rappresentanti di categoria: tra i firmatari, infatti, oltre all'assessore allo sviluppo economico Alessandro Olivi, anche il presidente degli Albergatori Libardi, degli Artigiani De Laurentis, la Coldiretti con Calliari la Confcommercio con Bort, Bonazzi di Confindustria, la Cooperazione con Marina Castaldo, Ianeselli per la Cgil, Alotti per la Uil e Pomini della Cisl.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 18:27

Sono stati comunicati 239 positivi sull'analisi di 3.575 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,7%. Gli altri 237 contagi sono stati individuati tramite 1.954 test antigenici e un rapporto del 12,1%. Complessivamente il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,6%

03 dicembre - 13:32

Anche Futura interviene sull'ultima ordinanza di Fugatti. Paolo Zanella: "Uno smacco per il personale sanitario, stremato da mesi di duro lavoro, in affanno per coprire bisogni sanitari accresciuti, carenze d'organico strutturali e turni di colleghi che hanno contratto l'infezione"

03 dicembre - 18:03

In attesa che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte comunichi le novità del Dpcm in vigore da venerdì 4 dicembre, per cui si ipotizzano restrizioni importanti nei giorni festivi, dal bollettino nazionale i dati che emergono si caratterizzano per dei "chiaro-scuri". Se ricoveri e terapie intensive diminuiscono, aumentano i contagi. E' record invece per i decessi: 993, mai così tanti da inizio pandemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato