Contenuto sponsorizzato

Formazione professionale, la Provincia ci mette 140 milioni

La Provincia punta sulla Formazione professionale e sul rapporto tra scuola e imprese. Rossi: "Filiera scuola lavoro asse importante"

Ugo Rossi e Alessandro Olivi alla conferenza stampa
Pubblicato il - 19 agosto 2016 - 17:27

TRENTO. Sono 140 i milioni investiti dalla Provincia, nell'arco di tre anni, sulla formazione professionale trentina. Perché “la filiera scuola-lavoro rappresenta, assieme al trilinguismo, uno degli assi della legislatura” ha affermato il governatore Ugo Rossi nella consueta conferenza stampa che segue la riunione di giunta del venerdì.

 

Un settore, quello della formazione professionale, che con questo stanziamento “si rafforza sempre di più – spiega Rossi – creando interessanti opportunità per i nostri ragazzi”. Un settore che coinvolge 340 classi sul territorio provinciale, circa 6000 studenti e quasi 600 insegnanti. “Si tratta – spiega il governatore – del primo programma inclusivo che comprende la formazione professionale, i Poli di filiera e il raccordo con l'università”.

 

Sono importanti anche le novità che questa decisione, oltre all'investimento economico, mette in campo. Vengono potenziati l'Alta formazione Professionale, i Corsi annuali per l'esame di Stato, l'offerta formativa per gli adulti e l'offerta formativa della Formazione professionale che viene adeguata per garantire ”un progressivo avvicinamento alle esigenze del mercato trentino”.

Le slide della Provincia dell'accordo sulla formazione professionale

 

Nello specifico, per quel che riguarda la Formazione professionale, sarà attivato un percorso di qualifica di Operatore elettronico ad indirizzo meccatronica dall'anno formativo 2016/17 a Villazzano, un nuovo quarto anno di Tecnico dell'abbigliamento, specializzato nell’arredamento, presso il Centro Moda Canossa a partire dall’anno formativo 2017/18, un quarto anno articolato per Tecnico di gastronomia e arte bianca in affiancamento a Tecnico dell’accoglienza e ospitalità dall'anno formativo 2016/17, presso l'IFP Alberghiero di Rovereto e un percorso annuale propedeutico all'apprendistato formativo nel settore agricoltura dall'anno formativo 2016/17.

 

Il provvedimento è nato anche con il coinvolgimento delle parti sociali e dei rappresentanti di categoria: tra i firmatari, infatti, oltre all'assessore allo sviluppo economico Alessandro Olivi, anche il presidente degli Albergatori Libardi, degli Artigiani De Laurentis, la Coldiretti con Calliari la Confcommercio con Bort, Bonazzi di Confindustria, la Cooperazione con Marina Castaldo, Ianeselli per la Cgil, Alotti per la Uil e Pomini della Cisl.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 19:52
Trovati 36 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 113 guarigioni. Sono 689 i casi attivi sul [...]
Cronaca
18 maggio - 18:42
E' successo nella zona delle Rocce Rosse, durante un'escursione un uomo si è accorto prima di uno zaino nascosto nella boscaglia e poi del [...]
Cronaca
18 maggio - 16:25
La strategia trentina di puntare forte sulle prime dosi a più persone possibili, avviata una quarantina di giorni fa ora costringe a bloccare [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato