Contenuto sponsorizzato

Al Catullo 68 milioni per i lavori di ampliamento terminal passeggeri. Le azioni Aerogest intanto arrivano alla Pat, ora al 14% del capitale sociale

Firmato oggi, 3 giugno, a Verona dal vice presidente della Pat Mario Tonina l'atto con cui sono state assegnate alla Provincia le azioni di Aerogest della quota di partecipazione nella società Catullo. Dall'aeroporto intanto arriva la conferma per l'appalto relativo al progetto 'Romeo'

Pubblicato il - 03 giugno 2021 - 19:19

VERONA. Sempre più stretto il rapporto tra aeroporto Catullo e Provincia di Trento: il vice presidente della Pat Mario Tonina ha firmato oggi, 3 giugno, a Verona l'acquisizione delle quote dell'aeroporto di Aerogest, ora la Provincia autonoma ha una quota di partecipazione del capitale sociale del Catullo del 14%. Con l'operazione di oggi, la Pat diventa socio diretto di Catullo Spa e potrà poi partecipare all'aumento di capitale che è stato deliberato recentemente dalla Giunta, finalizzato proprio alla realizzazione di nuovi investimenti.

 

Il passaggio delle quote alla Pat arriva nello stesso giorno in cui il Cda di Catullo Spa ha approvato l'aggiudicazione dell'appalto relativo al progetto Romeo, che prevede 68 milioni di euro di lavori per ampliare il terminal passeggeri dell'aeroporto di Verona. Ad aggiudicarsi i lavori Itinera, Leonardo e Euroimpianti, che hanno formato per l'occasione un raggruppamento temporaneo di imprese.

 

I lavori, considerati cruciali anche in vista delle Olimpiadi Invernali del 2026, sono stati resi possibili dall'aumento di capitale approvato all'unanimità dall'assemblea dei soci e prevedono un aumento dagli attuali 24.840 ai previsi 36.370 metri quadrati di superficie per il terminal passeggeri dell'aeroporto veronese, a cui si aggiungerà anche la ristrutturazione di oltre 10mila metri quadri di aree già esistenti. I banchi di accettazione nella hall check-in passeranno inoltre dagli attuali 40 a 46 e i gate d'imbarco dagli attuali 13 a 19. La conclusione dei lavori è prevista entro il 2024.

 

Via libera agli investimenti, puntando ad una governance stabile – ha dichiarato Tonina dopo l'assegnazione alla Pat delle azioni di Aerogest – la Provincia autonoma di Trento prosegue il suo impegno lungo un percorso condiviso anche con i soci pubblici, che dovrà portare oltre che alla realizzazione degli investimenti concordati, anche ad una governance stabile del Catullo, in un proficuo rapporto tra pubblico e privato”.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 dicembre - 12:57
Per domani (mercoledì 8 dicembre) sono attesi disagi in tutta la Provincia di Bolzano per l'arrivo della neve nel fondovalle: previsti fino a 30 [...]
Politica
07 dicembre - 11:54
Incontro via remoto tra i tre governatori dell'Euregio. Dalla disamina di Fugatti è emerso che la maratona vaccinale sta andando abbastanza bene [...]
Cronaca
07 dicembre - 11:53
Difficile la situazione negli ospedali del territorio con 99 i ricoveri in area medica, poi 18 quelli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato