Contenuto sponsorizzato

Trento in cifre, nel 2020 il settore più colpito è quello del turismo. Dimezzati arrivi e presenze sul territorio rispetto al 2019

L'analisi effettuata dal Comune sul tessuto imprenditoriale trentino mostra una città sempre più rivolta al settore terziario e un cambio della tipologia di negozi negli ultimi dieci anni. Per quanto riguarda la pandemia il turismo rimane il settore che subisce il colpo più duro, ma i veri effetti dell'emergenza sanitaria sulle altre attività si manifesteranno nel 2021

Di Mattia Sartori - 29 marzo 2021 - 17:16

TRENTO. È stata presentata oggi, lunedì 29 marzo, l’indagine sull’economia cittadina di Trento effettuata dall’Ufficio studi e statistica del Comune. I dati raccolti permettono di osservare i trend degli ultimi dieci anni e i primi effetti che la pandemia ha avuto sulle attività economiche del capoluogo, anche se questi ultimi probabilmente saranno molto più evidenti nel corso del 2021, anno su cui le informazioni ovviamente ancora scarseggiano.

 

Nell’insieme si può notare negli ultimi dieci anni una tendenza all’aumento delle attività impegnate nel settore terziario, che al momento sono 6.118. Al contrario calano le imprese che si occupano di agricoltura, caccia e pesca (736 nel 2020) e si mantengono più o meno stabili quelle industriali (1.902).

 

Per quanto riguarda gli effetti della pandemia, questi non sono ancora del tutto osservabili, anche se in alcuni dei settori più colpiti dalle restrizioni si può già notare un impatto. Il più grande esempio è sicuramente il turismo, che nel 2020 subisce un’importante battuta d’arresto a causa dell’emergenza sanitaria. Se dal 2011 al 2019 il trend di arrivi e presenze sul territorio è stato assolutamente positivo, mostrando un aumento costante, nel 2020 è cambiato tutto. Gli arrivi dei turisti e le presenze alberghiere ed extra si sono dimezzate, infliggendo un duro colpo a uno dei settori più importanti nell’economia trentina.

 

Un’altra interessante parte dello studio riguarda l’evoluzione del commercio al dettaglio nella città. In generale dal 2010 ad oggi sono diminuite le unità locali specializzate in questa particolare attività, arrivando ad essere 1.697 nel 2020 (-1,9 per cento in dieci anni). Osservando nel particolare si può notare però che calano gli esercizi che svolgono l’attività in via primaria mentre aumentano quelli che la svolgono in via secondaria, ovvero tutte quelle imprese che si occupano principalmente di fornire un servizio, ma che all’interno del proprio locale offrono anche la possibilità di comprare prodotti (per esempio il parrucchiere che offre anche prodotti per la cura dei capelli). Tuttavia, visto il calo complessivo delle unità locali di commercio al dettaglio, risulta evidente che l’aumento del commercio in via secondaria non riesce a compensare la diminuzione di quello in via primaria.

 

In sintesi negli ultimi dieci anni l’economia cittadina è stata caratterizzata da un aumento del settore terziario a discapito del primario e del secondario. Inoltre cambia la tipologia di negozi sul territorio, con un aumento delle imprese di commercio al dettaglio in via secondaria. La pandemia ancora non mostra i suoi effetti sul tessuto imprenditoriale trentino fatta eccezione per il settore turistico, ma bisognerà aspettare il 2021 per osservare la manifestazione dei cambiamenti dovuti all’emergenza attuale.

 

Qui sotto la presentazione completa della ricerca:

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 settembre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 settembre - 12:36
La norma che prevede la partecipazione della Pat in Itas Mutua è stata impugnata dal governo. Già la Procura della Corte dei conti aveva [...]
Cronaca
16 settembre - 12:20
L’obbligo di Green pass per andare al lavoro scatterà dal 15 ottobre. L’Italia è il primo Paese ad adottare una decisione di questa portata. [...]
Cronaca
16 settembre - 12:42
Il decesso è stata constatato dal medico legale e sono state avviate poi le difficili operazioni di recupero della salma. La donna era [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato