Contenuto sponsorizzato

Turismo, il vice presidente dell'associazione albergatori: ''Vicini ai numeri del 2019. Il Green pass? Utile se evita chiusure ma spiazzati da come è arrivato''

Il malumore degli imprenditori in questa fase dell'emergenza Covid-19 è relativa all'introduzione del Green pass. Enzo Bassetti: "Questo strumento è sicuramente utile e condividiamo la necessità di ricorrere a questa soluzione, soprattutto se evita chiusure e limitazioni. A preoccupare sono le incertezze sull'applicazione e sui controlli delle certificazioni verdi"

Di Luca Andreazza - 01 August 2021 - 18:33

TRENTO. "Le indicazioni sono quelle di una buona estate, difficile raggiungere i numeri del 2019 ma si può andare davvero vicino a quel trend". A dirlo Enzo Bassetti, vice presidente vicario dell'Unione albergatori-Unat, consigliere d'amministrazione dell'Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e di Riva del Garda Fierecongressi, titolare del Garnì San Giorgio. "Si respira soddisfazione, un po' di positività dopo un periodo veramente difficile".

 

Il malumore degli imprenditori in questa fase dell'emergenza Covid-19 è relativa all'introduzione del Green pass dal 6 agosto. "Questo strumento - dice Bassetti - è sicuramente utile e condividiamo la necessità di ricorrere a questa soluzione, soprattutto se evita chiusure e limitazioni. A preoccupare sono le incertezze sull'applicazione e sui controlli delle certificazioni verdi".

 

Una scelta - per gli esercenti - che arriva dopo un anno di difficoltà e di restrizioni che li hanno profondamente danneggiati. "I dubbi - evidenzia il vice presidente di Unat - sono principalmente sull'applicazione: per il check-in non serve ma è necessario per fruire dei servizi interni. L'obiettivo di questo strumento è giusto, anche come strategia di contenimento del contagio e la promozione della campagna vaccinale. Il problema è sull'introduzione nel mezzo della stagione estiva, quando tanti clienti hanno già prenotato e le regole erano diverse".

 

La progressione della variante Delta, l'avvertimento della Farnesina sui viaggi all'estero e i rischi di limitazioni per frenare i contagi in crescita frenano il settore del turismo, un comparto strategico per il Pil provinciale e reduce da un periodo particolarmente difficile a causa della stagione invernale andata in bianco.

 

"Il Green pass introdotto in questo modo - aggiunge Bassetti - rischia di rallentare un po' tutta la macchina perché non ci sono ancora indicazioni definite e questo genera ancora molto dubbi: avremmo preferito una maggiore gradualità per arrivare pronti il prossimo inverno. Saltare una stagione è stato catastrofico, saltare un altro anno sarebbe un colpo mortale per il settore. A ogni modo cercheremo come sempre di adattarci per trovare le migliori soluzioni". 

 

Un inizio di luglio partito in sordina e condizionato, purtroppo, anche dal maltempo ma che secondo le indicazioni dovrebbe reggere l'urto. "Sicuramente il brutto tempo danneggia soprattutto i week end, invece durante la settimana non causa problemi. I dati sono buoni, le proiezioni anche per agosto confortanti. Il momento naturalmente è particolare e delicato ma la speranza è quella di consolidare questa fase di ripartenza. Questo settore strategico per il Pil ha già sofferto troppo per l'epidemia", conclude Bassetti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 settembre - 06:01
Il rifugio Filzi sul Finonchio ha chiuso la scorsa settimana la stagione estiva ed ora proseguirà, tempo permettendo, le aperture nei weekend. I [...]
Cronaca
28 settembre - 08:14
Misure meno stringenti sia per il mondo della cultura che in quello dello sport. Fondamentale rimane avere il Green pass e massima attenzione anche [...]
Cronaca
28 settembre - 08:28
L'epicentro è nella provincia di Treviso e il sisma è stato avvertito anche nei territori vicini. Le prime due scosse sono state avvertiti [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato