Contenuto sponsorizzato

Redditività in crescita e solidità patrimoniale, l’agenzia di rating Fitch migliora il giudizio di Itas Mutua: "Risultato delle scelte strategiche"

L’agenzia di Rating Fitch, dopo un approfondito esame dei conti del Gruppo Itas e delle sue strategie aziendali, ha migliorato il rating portandolo da BBB a BBB+ con outlook stabile

Pubblicato il - 30 novembre 2023 - 15:44

TRENTO. Migliora il rating del Gruppo Itas che passa da BBB a BBB+ con outlook stabile. L'upgrade è stato definito da Fitch, che ha apprezzato l’incremento della redditività e la gestione tecnica del colosso trentino.

 

"Il positivo giudizio di Fitch – commenta Giuseppe Consoli, presidente di Itas Mutua – riflette e fotografa le decisioni strategiche deliberate in questo triennio dal Consiglio di Amministrazione e correttamente messe a terra. Di ciò andiamo particolarmente fieri poiché è la stessa agenzia di rating a certificare il raggiungimento di quello che è sempre stato l’obiettivo primario del CdA che ho l’onore di presiedere: consolidare il rafforzamento di Itas Mutua da un punto di vista patrimoniale per riversare questi benefici sulla Comunità dei nostri Soci assicurati, riaffermando in questo modo l’efficacia e la validità del nostro modello mutualistico”.

 

L’agenzia di rating ha posto in particolare evidenza la posizione di solvibilità della Compagnia (Solvency Ratio) giudicata “molto forte” con l’apprezzamento per la crescita del Solvency Ratio migliorato a 237% alla fine del primo semestre 2023 rispetto al 216% della fine del 2022.

 

"Il giudizio di Fitch ci soddisfa a pieno e conferma l’efficacia del complesso delle azioni industriali poste in essere a partire dal 2020 in particolare", dice Alessandro Molinari, amministratore delegato e direttore generale di Itas. "In un contesto di mercato difficile, Fitch ha dunque valutato positivamente il nostro incremento del livello di redditività tecnica e di ulteriore irrobustimento del capitale tangibile ottenuto anche grazie alla nostra particolare struttura mutualistica che abbiamo saputo ben rilanciare. Il nostro impegno verso una posizione patrimoniale robusta e una gestione prudente degli investimenti rimangono prioritari, a maggior ragione in questa prolungata fase di incertezza macroeconomica globale. Per questi risultati voglio ringraziare di cuore tutti i dipendenti e la nostra rete di distribuzione per il fondamentale contributo che ogni giorno forniscono al successo della Compagnia prestando servizio di qualità ai nostri oltre 830 mila soci assicurati”.

 

Nel dettaglio, l’agenzia di rating ha apprezzato il miglioramento del rapporto di indebitamento (leverage finanziario) che è sceso al 18% (bilancio 2022) rispetto al 20% del 2021. Il rating di Itas considera anche la concentrazione in titoli di stato governativi italiani, pur nell’aspettativa di una ripresa dei corsi a beneficio della base patrimoniale e di un possibile ulteriore effetto positivo di giudizio.

 

Nonostante le pressioni legate all’inflazione che hanno inciso pesantemente sui costi dei sinistri, il rapporto tra spese e premi di competenza di Itas (combined ratio) rimane forte con un outlook per il 2023 che Fitch considera stabile grazie anche grazie alle nuove linee di business giudicate profittevoli.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 marzo - 11:43
La polizia tedesca ha fermato una persona, l'ex marito della figlia della fisioterapista di 61 anni aggredita a febbraio. Sequestrati cellulari, [...]
Cronaca
05 marzo - 09:50
Sul posto anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine oltre al personale tecnico dell'Autostrada. E' successo al chilometro 183 in [...]
Cronaca
05 marzo - 09:24
A finire davanti al giudice sono padre e figlio, il primo per violenza privata e lesioni mentre il secondo per violenza sessuale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato