Contenuto sponsorizzato

Pubblico impiego, Cisl e Uil: "Da anni denunciamo criticità, serve un cambio di strategia. La situazione è ormai emergenziale e servono risposte"

I segretari delle Funzioni pubbliche di Cisl e Uil, Giuseppe Pallanch e Andrea Bassetti: "C'è stata una prima apertura dopo 10 anni di mancati dialoghi con la presidenza del Cal, lo riconosciamo, ma necessario che dalle parole si passi ai fatti perché ormai siamo in piena 'crisi del sistema e vocazionale' da parte di chi non trova attrattività negli enti locali trentini"

Pubblicato il - 09 maggio 2024 - 20:56

TRENTO. "Le criticità che ormai da anni denunciamo e che attanagliano lavoratrici e lavoratori, a tutti i livelli d’inquadramento di Comuni e Comunità di Valle, impone un cambio di strategia e azioni concrete e una politica per arginare il flusso in uscita del personale. Si parta dalla condivisione d’intenti e dialogo propositivo grazie anche al confronto avvenuto oggi con il presidente e Giunta del Cal”. Queste le parole dei segretari provinciali di Cisl Fp, Giuseppe Pallanch, e Uil Fpl EE.LL., Andrea Bassetti, a conclusione del vertice con il Consorzio dei Comuni Trentini.

 

"Quanto rappresentato il 4 aprile scorso all’assessora Giulia Zanotelli ha ricevuto oggi una prima apertura dopo 10 anni di mancati dialoghi con la presidenza del Cal, lo riconosciamo, ma necessario che dalle parole si passi ai fatti perché ormai siamo in piena 'crisi del sistema e vocazionaleda parte di chi non trova attrattività negli enti locali trentini", proseguono Pallanch e Bassetti. "Accogliamo con rinnovata voglia di trovare soluzioni condivise, dato il nuovo approccio di chi rappresenta la parte politica degli enti locali".

 

Le Funzioni pubbliche di Cisl e Uil hanno presentato una situazione "conosciuta bene anche dai sindaci e che non lascia margini di interpretazione. Tutto è chiaro: l'erogazione dei servizi sul territorio è in forte rischio. I servizi di sicurezza territoriale e manutenzione, finanziari, tecnici, amministrativi segreteria generale, infanzia, sociali e di assistenza domiciliare sono i pilastri degli enti locali, attraverso i quali tutti i giorni professionisti del pubblico impiego trentino erogano servizi ai cittadini. Fino a oggi, ma domani? Se i concorsi continueranno ad andare deserti, se le posizioni in organico non troveranno copertura, se non si riuscirà ad efficientare la 'macchina comunale', attraverso scelte coraggiose, per un repentino cambio di rotta, il futuro che la patria dell’autonomia sarà molto complicato".

 

Sono necessari interventi sempre più urgenti. "Ricordiamo che la politica è chiamata a dare risposte ai cittadini, lavoratrici e lavoratori, che faticano ogni giorno a sostenere carichi di lavoro sopra soglia all’interno dei propri servizi, talvolta lasciati a gestire situazioni ben oltre le proprie competenze, urgenti misure che garantiscano l’attrattività dei giovani, velocizzando i sistemi di lavoro agile, centralizzando gli accordi a beneficio d’attivazione immediata di tutte le amministrazioni trentine. Siamo in prossimità della legge d’assestamento, che per noi dovrà garantire aumentate risorse certe e aggiuntive come da protocollo 2023 sul Settore delle Autonomie Locali, per aggiornamenti consistenti della materia indennitaria e remunerazione delle prestazioni, a beneficio di tutte le figure interessate che operano a vario titolo all’interno dei Comuni e Comunità di Valle".

 

I sindacati sono pronti per approfondire tutte le strade. "Non ci siamo mai tirati indietro e abbiamo rinnovato la nostra disponibilità al dialogo, alla condivisione delle strategie per la necessaria ricerca di soluzioni alle criticità sul settore, ma la situazione emergenziale deve avere tempi e risposte certe. In assenza di quanto sollecitato, non potremo attendere oltre", concludono Pallanch e Bassetti.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
25 giugno - 15:45
Il presidente di Sat Cristian Ferrari: "Salvo un'evoluzione calda dell'estate, ci sono buoni presupposti perché l'abbondante copertura nevosa [...]
Cronaca
25 giugno - 15:45
Il maltempo continua a colpire il Nord Est con disagi soprattutto tra il Trentino e Veneto
altra montagna
25 giugno - 12:16
Da ogni incontro fioriscono commistioni culturali: nuove prospettive, che naturalmente possono essere positive o negative, e che sarebbe scorretto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato