Contenuto sponsorizzato

Il disegno di legge del consigliere Ossanna che serve solo per strizzare l'occhio ai cacciatori. Ma il testo non sarà mai discusso

Presentata il 10 settembre, a legislatura finita, la proposta decadrà automaticamente il 21 ottobre ma potrebbe bastare a far felice il mondo della caccia in chiave elettorale

Pubblicato il - 18 settembre 2018 - 19:26

TRENTO. Non è la prima volta che il Patt strizza l'occhio ai cacciatori. Nei giorni scorsi gli autonomisti esultavano per il via libera al porto d'armi anche per chi è stato condannato per reati penali, oggi si scopre invece che il consigliere provinciale Lorenzo Ossanna ha depositato un disegno di legge che va a modificare la legge sulle foreste e sulla protezione ambientale. 

 

Una modifica, ovviamente, che va incontro alle esigenze degli amanti della caccia. Come? Permettendo loro di utilizzare le strade forestali per spostarsi in lungo e in largo per i boschi, anche se privati. Basta che il proprietario si d'accordo. Quindi jeep e jeepponi in mezzo alla natura, all'inseguimento della selvaggina

 

Che dire? Un consigliere fa un po' quello che gli pare, presenta i disegni di legge che più crede utili al bene dei trentini. C'è un Consiglio provinciale, c'è una maggioranza e la proposta verrà messa ai voti. Ma un attimo, siamo sicuri? Perché da quello che risulta la legislatura è ormai finita e la proposta del consigliere autonomista non verrà mai nemmeno presa in considerazione. Depositata ufficialmente e cestinata con la stessa ufficialità.

 

Cerchiamo di capire. Il disegno di legge di Ossanna è nato morto perché non ci sarà più nessuna commissione che potrà trattarlo, nessuna convocazione d'aula che lo metterà all'ordine del giorno. E per di più, i disegni di legge presentati in questa legislatura non passano automaticamente alla prossima. Fine, carta straccia. Se lo vorrà, e se ci sarà, ne presenterà uno uguale il prossimo giro, dopo le elezioni. Se verrà eletto

 

Appunto, se verrà eletto. Ora qualcuno potrebbe forse pensare che per essere eletto il consigliere autonomista possa anche fare questa mossa da illusionista. Andrà forse a dire ai cacciatori che lui ha fatto una proposta per garantire loro la circolazione sulle strade in mezzo al bosco? Siamo sicuri di no, sarebbe troppo. 

 

Andrà forse a dire che la sua legge passerà se sarà eletto nuovamente in consiglio provinciale? Sarà così la sua campagna elettorale? Come quella che faceva un tempo Achille Lauro che prima delle elezioni regalava una scarpa spaiata e dopo le elezioni regalava l'altra? Non occorrerebbe dire nemmeno 'votami!'. La conseguenza potrebbe sembrare quasi implicita. 

 

Allora, per evitare qualsiasi fraintendimento, certi di fare un servizio utile per gli elettori, spieghiamo bene questo: quella proposta è uno specchietto per le allodole, e la metafora venatoria è usata perché meglio intendano tutti i cacciatori. Quel disegno di legge è fuffa, è già stato messo nel cestino

 

Quel pezzo di carta con il timbro del protocollo del Consiglio provinciale è utile solo per portare voti. Lo avrà capito di sicuro anche la funzionaria che l'ha dovuto leggere, vistare, protocollare, pubblicare sul sito e perdere tempo per il disegno di legge del consigliere Ossanna

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 13:15

Buona performance delle Stelle alpine con Roberto Stanchina anche a Ravina/Romagnano, mentre Maule e Brugnara si dividono Povo. E' Paolo Piccoli a vincere nella circoscrizione S. Giuseppe/S. Chiara 

23 settembre - 10:50

Dove è passato Salvini la Lega ha perso (o al massimo è andata al ballottaggio) e anche chi ha cercato di portare il Patt verso quella sponda, come il presidente Panizza, è stato bocciato anche a casa propria. Gli errori del segretario Bisesti sono stati evidenti in tutti i campi ma Fugatti c'ha messo del suo con l'incredibile (ed effettivamente non credibile) annuncio del concerto di Vasco per il prossimo anno

23 settembre - 10:42

Alessandro Santuari è stato eletto con il 66,54% dei voti. Lega nord è la prima forza politica 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato