Contenuto sponsorizzato

Europee, la Lega conquista la Valsugana: soffia il primato al Pd che dimezza i voti, ma rimane al secondo posto

La Lega si prende la scena a Borgo, Pergine e Levico. A Borgo finisce 40,42% a 20,02%, a Pergine 38,21% a 23,84%, a Levico 39,26% a 20,07%. Crollo del Movimento 5 stelle, che oscilla tra terzo e quarto posto

Di L.A. - 27 maggio 2019 - 08:41

BORGO. Le europee 2019 segnano una svolta politica in Valsugana. La Lega conquista tutta la valle, da Pergine, a Levico Terme e Borgo, capovolgendo letteralmente i risultati del voto del 2014 e soffiando il primato al Partito democratico che in alcuni casi (Borgo su tutti) dimezza le preferenze ottenute.

 

La Lega si prende la scena a Borgo e doppia il Partito democratico. Finisce 40,42% a 20,02%. L'Svp è la terza forza politica al 9,33%. Questo il risultato alle europee. 

 

Il Movimento 5 stelle chiude in quarta posizione all'8,01%, seguito da Fratelli d'Italia (5,89%) e Forza Italia (4,95%). 

 

L'exploit rispetto al 2014 è del carroccio che sale da 279 a 1.585 preferenze. I dem dimezzano invece i voti: da 1.128 di cinque anni fa a 785 di domenica 26 maggio.

 

In leggera crescita l'Svp: 366 nel 2019 contro i 320 voti del 2014, mentre Fratelli d'Italia passa da 62 a 231. In flessione i pentastellati, scendono da 440 a 314 preferenze.

 

Un risultato analogo per quanto riguarda i posti più alti della classifica relativa al voto si registra a Pergine Valsugana, dove la Lega vince con il 38,21% delle preferenze (3.740 voti) contro il 23,84% (2.333 voti) del Partito democratico.

 

In questo caso il M5S si prende il terzo posto con l'8,81% e l'Svp arriva quarta con il 6,50% delle preferenze.

 

Un risultato che capovolge quello di cinque anni fa: nel 2014, infatti, a Pergine trionfò il Pd (40,60%), seguito dal M5S al secondo posto (16,05%), con gli autonomisti dell'Svp al terzo (12,77%) e la Lega al quarto posto con 9,71% punti percentuali, 28,5 in meno della tornata elettorale 2019. Il Pd perde invece 16,76 punti percentuali rispetto al 2014.

 

Quest'anno, poi, sempre a Pergine, Forza Italia chiude al settimo posto con il 4,27%, perdendo il quinto posto del 2014 (9,21%) in favore di Europa verde che conquista il 5,32% delle preferenze.

 

+Europa chiude subito sotto Forza Italia con il 3,33%, Fratelli d'Italia sopra Forza Italia con il 4,97%. La Sinistra finisce al nono posto (1,94%). Il Partito pirata con i suoi 30 voti (0,31%) si piazza al terz'ultimo posto superando Forza nuova (0,08%) e Ppa (0,06%).

 

Anche a Levico Terme, poi, il primo partito è risultato essere la Lega, con il 39,26% delle preferenze e 1.671 voti. Secondo il Pd con il 20,07% e 854 voti, terzo il Movimento 5 stelle con 401 voti e il 9,42%.

 

Seguono Forza Italia (6,79%), Svp (6,58%), Fratelli d'Italia (5,99%), Europa verde (5%) e +Europa (3,38%), mentre la Sinistra rimane sotto il 2% (1,29%).

 

Un voto che anche in questo caso ribalta il risultato del 2014, anno in cui a Levico alle europee vinse il Pd con il 35,94% delle preferenze e 1.032 voti, seguito dal M5S (16,63%), Svp (16,07%), Forza Italia (11,54%) e, solo al quinto posto, dalla Lega (con l'8,54% dei voti).

 

Il Carroccio guadagna quindi 30,72 punti percentuali, mentre il Pd ne perde 15,87 e il Movimento 5 stelle 7,21. Forza Italia perde 4,75 punti percentuali, la Svp 9,49.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

19 settembre - 10:45

Il servizio garantirà una maggiore sostenibilità dei costi per gli esercenti, che potranno operare in assenza di commissioni, nonché un miglior servizio reso al personale. Spinelli: “Siamo gli unici in Italia ad aver adottato questa soluzione”

18 settembre - 18:49

Domenica 20 e lunedì 21 settembre si vota in provincia di Trento per eleggere sindaci e consigli comunali e per il referendum confermativo del testo della legge costituzionale in materia di riduzione dei parlamentari. Ecco i protocolli sanitari per evitare i contagi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato