Contenuto sponsorizzato

Comunali Trento, Carli chiede alla destra di ritirarsi: ''Fatevi da parte, lasciate spazio al nostro fronte civico. E' l'unico che può battere Ianeselli''

La proposta di Carli e spiega: "Rinunciare a presentarsi è l'unica possibilità che la destra trentina ha di battere Ianeselli e il fronte della conservazione”

Pubblicato il - 01 agosto 2020 - 15:43

TRENTO. La destra? “Faccia come Baracetti un passo di lato, si ritiri dalla competizione elettorale. E lasci a noi, anche formalmente oltre a come è già di fatto nella sostanza, la sfida contro Ianeselli”. Questa la proposta che è arrivata dal candidato sindaco Marcello Carli che senza giri di parole chiede alla destra che ha come candidato Andrea Merler di ritirarsi visto le poche possibilità di vincere che gli rimangono.

 

“Io non ho nulla di personale contro Andrea Merler – spiega Carli - ma lo dicono i numeri: la Lega a Trento, se vogliamo guardare in faccia la realtà, in queste elezioni non ha né avrà assolutamente la forza necessaria per battere Ianeselli né al primo turno né soprattutto in un eventuale scontro diretto”. “Una candidatura last minute” definisce quella di Merler, che a pochi giorni dal suo lancio “è già in involuzione perché evidentemente frutto di un compromesso, lo è ancor meno. Lo si vede chiaramente dal fatto che la coalizione di destra anziché allargarsi, col cambio in corsa ha perso dei pezzi significativi nel mondo civico ed autonomista”.

 

L'unica possibilità di battere Ianeselli, come ogni giorno risulta più evidente, “è il nostro fronte civico, che a detta di tutti guadagna sempre nuovi consensi” continua ancora Marcello Carli.

 

Da qui la proposta rivolta a Lega, Forza Italia e Fratelli d'italia di farsi da parte e lasciare campo libero a chi, spiega Carli, ha più possibilità di battere il centrosinistra autonomista.

 

“È l'unica possibilità di battere una sinistra che da 25 anni paralizza e opprime la nostra bellissima città – spiega - e lancio questo appello a Merler perché da un giovane è lecito attendersi una scelta di brillantezza strategica oltre che di coraggio e di responsabilità. Rinunciare a presentarsi è l'unica possibilità che la destra trentina ha di battere Ianeselli e il fronte della conservazione”.

 

L'invito alla destra è quella di pensare a una forma intelligente di desistenza elettorale nell'interesse delle trentine e dei trentini. “A voi la scelta – conclude - se perdere certamente, o lasciarci vincere probabilmente, sparigliando le carte per aprire una fase nuova”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 ottobre - 20:11
Trovati 60 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 54 guarigioni. Sono 13 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Politica
27 ottobre - 18:47
All'indomani della maxi manifestazione di otto sigle sindacali in piazza Dante, arriva l'apertura del presidente Maurizio Fugatti sul rinnovo del [...]
Ambiente
27 ottobre - 19:02
Marco Stefanini, coordinatore del progetto “Viti resistenti” della Fondazione Edmund Mach: “I vitigni resistenti rappresentano [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato