Contenuto sponsorizzato

Il vice sindaco è Stanchina. Cultura e turismo a Bozzarelli, politiche sociali a Maule. In Giunta anche Zanella. La squadra di governo di Ianeselli

L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"

Di Luca Andreazza - 29 settembre 2020 - 20:54

TRENTO. E' Roberto Stanchina (Patt) il vice sindaco di Trento. L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme per Trento.

 

Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare la città per i prossimi 5 anni.

 

Le novità sono Elisabetta Bozzarelli (Pd) che diventa assessora a cultura, turismo, politiche giovanili e istruzione, Monica Baggia (Insieme per Trento) che ottiene le deleghe sull'urbanistica e l'edilizia privata e Paolo Zanella (Futura) che è stato indicato come assessore all'ambiente, mobilità e beni comuni. 

 

L'assessore uscente a commercio e turismo, Roberto Stanchina, è stato nominato vice-sindaco, oltre a prendere le deleghe su attività economiche e lavori pubblici. Resta nell'esecutivo anche Mariachiara Franzoia (Pd) che è assessora a bilancio, tributi e decentramento, patrimonio e progetti europei. 

 

Conferma anche per Chiara Maule (Azione-Unione) che è assessora alle politiche sociali, abitative e familiari. L'assessore allo sport e semplificazione è Salvatore Panetta (+TrentoViva), che rientra così nell'esecutivo.

Nelle prossime ore alcuni aspetti verranno perfezionati, mentre la presentazione pubblica della nuova Giunta è attesa per giovedì 1 ottobre.

 

"A una settimana dal voto abbiamo già impostato la squadra con grande serenità e un attento confronto", commenta Ianeselli, che aggiunge: "Una scelta che avviene nel giorno della marcia indietro della Provincia sulla chiusura dei negozi la domenica e la sentenza del tribunale sui 10 anni di residenza in materia Case Itea che dimostra un approccio non competente di piazza Dante. Lavoreremo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
08 dicembre - 10:09
L'uomo era scomparso ieri pomeriggio dopo essere uscito per una escursione, la salma è stata recuperata questa mattina intorno alle 8.45, [...]
Cronaca
08 dicembre - 09:28
Dalle prime ore di questa mattina, 8 dicembre, la neve ha fatto capolino in Trentino imbiancando diverse località. L’allerta arancione della [...]
Cronaca
08 dicembre - 05:01
Secondo i pediatri il virus del Covid-19 è mutato, se l’anno scorso i bambini positivi erano spesso asintomatici in questa stagione mostrano [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato