Contenuto sponsorizzato

IL VIDEO. Becchi da Formigli si arrabbia, si alza e se ne va (da casa sua)

Dopo Sgarbi e Zecchi il nuovo arrivato in Trentino grazie alla Giunta Fugatti è l'ex ideologo dell'M5S. Ecco la figura che ha fatto ieri sera su La7

Pubblicato il - 31 gennaio 2020 - 16:42

ROMA. Dopo Sgarbi e Zecchi l'ultima trovata della Giunta Fugatti è stata quella di inserire Paolo Becchi nel consiglio d'amministrazione dell'Università di Trento. Ex ideologo dei 5 Stelle ora avvicinatosi a Salvini è spesso al centro di polemiche televisive. Qui siamo da Formigli su La7. Pronti, via e lui si alza e se ne va...da casa sua.

 

Insomma il Trentino sembra diventare, per certi versi, un vero e proprio salotto televisivo. Filosofo e accademico italiano, si è fatto conoscere per la sua partecipazione a diverse trasmissioni televisive. Definito da molto inizialmente come “ideologo dei 5 Stelle” nel 2016 si è allontanato dal movimento criticandolo duramente. Successivamente si è invece avvicinato a Matteo Salvini, incentrando spesso il suo discorso politico coniugando istanze federaliste e sovraniste in linea con la nuova Lega.

 

 

 

 

https://twitter.com/MarceVann/status/1223009845269467138

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 13:16

L'ex assessore alla salute: ''Bene preoccuparsi di 'attenuare' l’immagine dei morti per Covid nei sacchi neri che sicuramente non è mediaticamente in linea con l’immagine che in Trentino 'siamo lontani dai numeri della primavera.. pochissimi casi in terapia intensiva', però forse spiegare al personale anche quale strategia di politica sanitaria si sta portando avanti e quale modello di riorganizzazione dei reparti, aiuterebbe a lavorare con maggiore serenità e consapevolezza''

29 ottobre - 11:30

In Alto Adige la situazione è molto difficile con centinai di casi al giorno e i decessi in continuo aumento. L'estate di ''non ce n'è Covid'' però pesa sulla percezione della gente e mentre il sistema si trova ad affrontare uno dei momenti più difficili dal dopoguerra e il sistema sanitario torna ad essere in affanno servono anche questi appelli

29 ottobre - 12:27

L'incidente è avvenuto all'altezza del casello di Rovereto Nord in direzione del Brennero. In azione la macchina dei soccorsi, disagi alla viabilità

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato