Contenuto sponsorizzato

Martini (M5S) rilancia la proposta di Ianeselli: ''Degasperi che farà se eletto, resterà in Provincia o andrà in Comune?''

La candidata sindaca del Movimento 5 Stelle d'accordo con il candidato del centrosinistra  autonomista per non avere ''prestanomi in lista'' ma non risparmia nemmeno lo stesso Ianeselli: ''Noi ci candidiamo da soli, lui con 11 liste che poi dovrà accontentare''

Di Luca Pianesi - 12 giugno 2020 - 20:43

TRENTO. Dopo la proposta di Franco Ianeselli lanciata al candidato della destra leghista Baracetti di ''rinunciare'' in lista a chi è già sicuro resterà su altre cariche (per esempio chi siede già in consiglio provinciale e anche in caso di elezione in Comune rimarrebbe in Provincia) risponde la candidata sindaca del Movimento 5 Stelle Carmen Martini che prende al balzo l'idea del candidato del centrosinistra autonomista per lanciarla sul campo degli ''ex'' amici di Onda Civica. Non è un mistero, infatti, che il leader del movimento composto da diversi fuoriusciti dall'M5S è Filippo Degasperi che pur proponendosi come sindaco è ancora consigliere provinciale. 

 

''Per trasparenza e correttezza e coerenza nei confronti dei cittadini - spiega allora Martini - gli chiediamo di chiarire pubblicamente se intenda mantenere l'impegno che si sta assumendo con la candidatura a sindaco, dimettendosi da consigliere provinciale per rappresentare i cittadini di Trento in seno al Consiglio comunale oppure se se abbia intenzione di mantenere la poltrona di consigliere provinciale, incompatibile con quella di consigliere comunale, e la sua candidatura a sindaco si configuri quindi come un atto di bassa propaganda elettorale''.

 

''Alla stessa maniera - prosegue Martini - chiediamo anche quali siano le intenzioni dei candidati della Lega. Cioè se, qualora eletti in Comune, essi intendano rinunciare alle cariche che ricoprono oppure no. In base alla risposta a queste domande i cittadini potranno sapere anticipatamente chi si propone di rispettare il loro voto e chi invece ritiene di farsene beffa. Spiace constatare come finora i leghisti non si siano dimostrati rispettosi. A maggio dell'anno scorso in Trentino si è votato per le elezioni suppletive poiché una volta divenuti deputati  sia Fugatti che la Zanotelli, hanno ben pensato di candidarsi nuovamente in Provincia. Stesso discorso vale per il consigliere provinciale Moranduzzo, eletto in Consiglio comunale nel 2015 e poi diventato consigliere provinciale nel 2018. Magari sarà stata una candidatura richiesta dal "Capitano", il classico genere di offerta che "non si può rifiutare"''.

 

E poi la stoccata anche al centrosinistra autonomista: ''l'M5S corre da solo e non, come fa ad esempio il candidato sindaco Ianeselli, con 11 liste di supporto che dovrà poi tenersi buone assegnando ai loro rappresentanti "di spicco" posti e incarichi vari. Facciamo sommessamente notare a Ianeselli che chi propone il rispetto dei cittadini dovrebbe essere il primo a dare il buon esempio. Gli ricordiamo che nelle liste della coalizione di centrosinistra del 2015 figurava ad esempio la signora Franzoia, eletta in Consiglio comunale poi candidata alle elezioni politiche nel 2018. Stesso discorso vale anche per la Coppola eletta anche lei in Consiglio comunale, del quale fra l'altro ricopriva il ruolo di presidente, e poi candidata ed eletta in consiglio provinciale nel 2018. Ci domandiamo quante volte lo stesso appello lanciato da Ianeselli oggi sia stato proposto anche da Andreatta nel corso della sua lunga carriera politica. In ogni caso apprezziamo l'apparente cambio di rotta e speriamo che venga mantenuto. Da parte nostra - conclude Carmen Martini - ribadiamo fin da subito che la candidata sindaca del M5S e i candidati del M5S, qualora eletti, resteranno in carica in Comune rispettando quindi in pieno il mandato che i cittadini vorranno attribuirgli, nel rispetto delle regole del M5S ma soprattutto come doveroso segno di coerenza nei confronti degli elettori''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

25 settembre - 17:49

La prima neve della stagione sta cadendo proprio in questi momenti sui monti altoatesini occidentali e lungo la cresta di confine. Fino a sabato sera anche nella zona dell' Ortles potranno cadere fino a 50 centimetri di neve fresca

25 settembre - 12:43

Assia Belhadj si è candidata alle ultime regionali in Veneto con una civica a sostegno di Lorenzoni. E' stata attaccata violentemente sui social da migliaia di haters che l'hanno minacciata, insultata e in suo sostegno è intervenuto anche il vescovo di Belluno. Ora, a elezioni passate, ha deciso di denunciarli: ''In quanto responsabile di una associazione che aiuta le donne maltrattate ho sempre suggerito loro di fidarsi delle Istituzioni e di rivolgersi allo Stato. Senza però mai immaginare che un giorno a chiedere aiuto sarei stata io''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato