Contenuto sponsorizzato

Claudio Cia formalizza le dimissioni da assessore regionale: ''Lascio spontaneamente e non perché imposto da qualcuno. Preferisco la coerenza alle poltrone''

L'ingresso di Fratelli d'Italia sulla scena politica trentina e regionale aveva fin da subito creato alcuni malumori nelle forze di maggioranza, soprattutto in quota Svp. L'ormai ex assessore aveva spiegato di essere pronto al passo indietro per non creare attriti in maggioranza. Oggi è stata formalizzata la decisione: "Non ho mai creduto alla 'carriera politica', ho sempre creduto alla libertà di fare politica"

Di Luca Andreazza - 20 gennaio 2021 - 16:21

TRENTO. Il neo esponente di Fratelli d'Italia, Claudia Cia, ha formalmente presentato le dimissioni da assessore regionale. Una rinuncia che segue quanto dichiarato alla presentazione dell'ex leader di Agire nel gruppo del partito di Giorgia Meloni (Qui articolo).

 

L'ingresso di Fratelli d'Italia sulla scena politica trentina e regionale aveva fin da subito creato alcuni malumori nelle forze di maggioranza, soprattutto in quota Svp (Qui articolo). 

 

"Lascio la carica di assessore regionale spontaneamente e non perché imposto da qualcuno. Credo di essere l’unico politico in Trentino - commenta Cia - a rinunciare a un ruolo istituzionale così prestigioso, coerentemente con le idee e senza chiedere nulla in cambio. Non ho mai creduto alla 'carriera politica', ho sempre creduto alla libertà di fare politica, ma questo presuppone che si sia pronti a lasciare la poltrona quando si è costretti a rinunciare alla propria coerenza pur di non perderla".

 

Ora parte l'iter di accoglimento delle dimissioni e la successiva nomina del nuovo assessore regionale. Il tutto dovrebbe concludersi intorno a metà febbraio. A raccogliere il testimone di Cia ci potrebbe essere Walter Kaswalder, finito da tempo nel mirino delle minoranze per il suo ruolo di presidente del Consiglio provinciale non ritenuto super partes nell'atteggiamento. Un passaggio che potrebbe risolvere anche l'attuale stallo sulla nomina della vice presidenza, bloccata dopo le dimissioni di Alessandro Olivi

 

"La mia scelta è coerente con quanto dichiarato il giorno della mia adesione a Fratelli d'Italia, ora continuo la mia attività politica come Consigliere provinciale e regionale", conclude Cia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 marzo - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 marzo - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato