Contenuto sponsorizzato

Concessioni idroelettriche, via libera al ddl Tonina. Soddisfatte le opposizioni: ''Accolto che il criterio ispiratore non sia il massimo profitto ma la tutela ambientale''

Soddisfatto il vicepresidente: ''Quello raggiunto oggi in Aula consiliare, con l’approvazione del disegno di legge 81, è un buon risultato, che contiene tutele importanti per il Trentino soprattutto su una materia strategica quale è quella del procedimento di riassegnazione delle piccole concessioni idroelettriche, nonché sulla disciplina delle grandi derivazioni idroelettriche''

Di L.P. - 15 aprile 2021 - 19:35

TRENTO. Via libera al ddl Tonina sulle concessioni idroelettriche pur con diverse correzioni arrivate dalle minoranze. Preoccupava, infatti, le minoranze l'impianto proposto dall'assessore ma alla fine il risultato raggiunto pare aver convinto tutti (anche le opposizioni che al voto contrario hanno preferito l'astensione): grazie all'impegno delle minoranze sono state inserite tra le condizioni di assegnazione delle concessioni idroelettriche grandi e medio-piccole, oltre alla gara, altre modalità come l’affidamento a società miste e il partenariato pubblico-privato.

 

''Strumenti - spiega il gruppo consigliare del partito democratico - che rendono gli Enti locali partecipi nella gestione di una delle risorse più importanti del nostro territorio''. È stata anche inserita nel testo della legge la previsione delle comunità energetiche, come possibilità innovativa di coinvolgere i cittadini trentini in ambito energetico in qualità di produttori oltre che di consumatori di energia. Inoltre è passata la proposta di una moratoria di un anno sulle nuove concessioni, in attesa dell’aggiornamento del Piano tutela delle acque pubbliche che la Giunta ha annunciato di voler modificare.

 

Pur restando contrario a legiferare per primi in Italia sulla complessa questione del rinnovo delle concessioni idroelettriche, e in particolare al fatto che la Giunta intende attribuire molto peso al criterio finanziario nelle concessioni, il Pd non ha votato contro, ma si è astenuto, visto che alcune modifiche sono state accolte dalla maggioranza. ''Il grande contributo dato dalle minoranze del consiglio provinciale - commenta la consigliera Lucia Coppola - in particolare Pd, Europa Verde, Cinque Stelle e Futura, che sia in sede di commissione ambiente che nel corso del dibattito in Aula, hanno incalzato l’assessore Tonina su una serie di temi decisamente importanti inerenti questa che è, a tutti gli effetti, la legge cardine di questa legislatura, ha portato ad un deciso miglioramento del disegno di legge 81 con un serie di emendamenti e ordini del giorno migliorativi del testo. Ciò ha comportato il ritiro dei nostri ordini del giorno ostruzionisti. Esprimo soddisfazione - conclude Coppola - per il positivo riscontro al mio ordine del giorno, votato all'unanimità, che prevedeva come criterio ispiratore non il massimo profitto economico ma quello di maggior tutela ambientale, e la possibilità di provincializzare l’intero settore acquistando le centrali con le relative infrastrutture anche ricorrendo all’azionariato sociale''.

 

“Quello raggiunto oggi in Aula consiliare, con l’approvazione del disegno di legge 81, è un buon risultato, - commenta Tonina - che contiene tutele importanti per il Trentino soprattutto su una materia strategica quale è quella del procedimento di riassegnazione delle piccole concessioni idroelettriche, nonché sulla disciplina delle grandi derivazioni idroelettriche. Ringrazio anche i consiglieri di minoranza per la disponibilità al dialogo, che ha consentito di superare gli ostacoli iniziali e arricchire ulteriormente il testo già approvato in Commissione. Io sono sempre stato aperto al dialogo e sempre lo sarò, pur assumendomi fino in fondo la mia responsabilità, anche dal punto di vista politico. Questo disegno di legge è diventato un ‘omnibus’, a causa della situazione contingente e sotto la pressione dell’emergenza creata dalla pandemia. Il filo conduttore che unisce le diverse norme è però ben chiaro, è quello dell’ambiente e della qualità della vita della nostra comunità''.

 

Tonina ha spiegato come ''sul tema principale, la produzione di energia idroelettrica, il nostro obiettivo era innanzitutto quello di rispettare gli impegni assunti con il Governo per limitare l’impugnativa di fronte alla Corte costituzionale. Oltre a ciò - ha detto il vicepresidente - si disciplina la materia delle concessioni idroelettriche di potenza nominale media annua superiore ai 220 kWh ed inferiore ai 3000 kW, attualmente prevista come soglia minima per le grandi concessioni. Questo è infatti il range per qualificare il relativo impianto meritevole di contesa sul mercato, che impone l'apertura alla comparazione con altre proposte anche in sede di rinnovo. Sono inoltre state previste le ipotesi di esclusione dalle procedure comparative , riservate principalmente alle fattispecie ascrivibili all'autoconsumo. La nuova norma disciplina inoltre in via transitoria i procedimenti di rinnovo in corso, con conferma del concessionario uscente, previa valutazione di impatto ambientale, con durata variabile a seconda delle situazioni, per consentire l'ammortamento degli investimenti fatti come consentito del resto dalla giurisprudenza comunitaria''.

 

''Sullo sfondo - ha concluso Tonina - rimane il tema delle comunità energetiche, sul quale continueremo a lavorare per garantire ancora maggiori opportunità al Trentino”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
11 May - 06:01
Praticamente tutti i territori li hanno sviluppati. Dal Piemonte alla Sicilia, praticamente tutti i territori li hanno presentati come [...]
Cronaca
10 May - 21:33
Sono 875 le persone attualmente contagiate in Trentino. Sono 26 i territori con 1 persona attualmente positiva. Registrate 31 guarigioni dal [...]
Cronaca
11 May - 07:37
Lo schianto è avvenuto nella tarda serata sul territorio del comune di Sedico nel bellunese. La persona che si trovava alla guida è stata [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato