Contenuto sponsorizzato

Trento scende in piazza per l’ex sindaco di Riace: “Non c'è giustizia nella sentenza politica che ha colpito Mimmo Lucano”

Gli attivisti lanciano una mobilitazione per Mimmo Lucano: “Il modello Riace è nato e cresciuto su valori etici saldi e per questo viene attaccato”. Poi rilanciano: “Saremo nuovamente in piazza anche per le oltre 100 persone che a Trento sono obbligate a vivere all’addiaccio per la mancanza di alloggi”

Di Tiziano Grottolo - 10 ottobre 2021 - 12:28

TRENTO. Erano oltre 150 le persone che, lo scorso 2 ottobre, si erano riunite davanti al Tribunale di Trento, per manifestare la propria solidarietà nei confronti di Mimmo Lucano, l’ex sindaco di Riace recentemente condannato in primo grado a 13 anni e 2 mesi di carcere con varie accuse. Nell’occasione i manifestanti si erano ripromessi di organizzare una nuova mobilitazione e così è stato: il prossimo 15 ottobre è stata annunciata una manifestazione in pizza Duomo a Trento.

 

“Non c’è giustizia nella sentenza politica che ha colpito Domenico Lucano”, spiegano gli attivisti nel comunicato che anticipa la mobilitazione. Secondo i manifestanti l’ex sindaco di Riace viene colpito in quanto simbolo di un modello di accoglienza diametralmente opposto a quello sostenuto della maggior parte delle forze politiche.

 

Il ‘modello’ Riace è nato e cresciuto su valori etici saldi e per questo è stato riconosciuto a livello internazionale. Riace è un modello perché ha scelto l’accoglienza dignitosa e l’inclusione invece del business basato su confinamento ed esclusione. È un modello perché ha tutelato i diritti delle persone e non ne ha permesso lo sfruttamento. È un modello perché ha puntato sulla convivenza, sullo scambio e sul rispetto reciproco, ed è successo che grazie a questo un borgo abbandonato è tornato alla vita”. È per questi motivi che gli attivisti hanno scelto di schierarsi con Lucano e di difendere il modello Riace.

 

I manifestanti non esistano a dichiararsi “complici” di Lucano, accusando (quest’ultima una circostanza confermata da numerose inchieste giornalistiche) i Governi “di qualsiasi colore politico” di aver stretto accordi con autorità e milizie libiche per trattenere i migranti che spesso finiscono prigionieri in veri e propri lager dove vengono torturati e uccisi. “Sono state approvate leggi per rendere più complicato il soggiorno regolare, sono stati costruiti centri di detenzione, migliaia di persone sono state lasciate morire in mare e al contempo si è scelto di attaccare le esperienze di solidarietà ‘dal basso’. La ‘colpa di Lucano e della sua comunità è stata quella di aver dimostrato quale possa essere un presente possibile e giusto per l’Italia intera”.

 

L’ex sindaco di Riace dunque, sta raccogliendo molta solidarietà, fra le personalità pubbliche che si sono esposte c’è pure padre Alex Zanotelli. Il missionario comboniano trentino, attraverso un’intervista su Il Dolomiti, ha criticato aspramente la sentenza. “Saremo nuovamente in piazza – aggiungono gli attivisti – anche per le oltre 100 persone che a Trento sono obbligate a vivere all’addiaccio per la mancanza di alloggi a prezzi calmierati e servizi adeguati. Buona parte di loro sono state allontanate senza alcuna proposta alternativa da un sistema di accoglienza provinciale smantellato dal razzismo leghista. Ci sono più di 40 richiedenti asilo arrivati dalla rotta balcanica che dopo aver subito violenze e privazioni ora si trovano costretti a vivere sotto i ponti in mezzo ai topi”.

 

L’appuntamento dunque è alle 18 di venerdì 15 ottobre in piazza Duomo, per la manifestazione lanciata dal Gruppo Trento con Mimmo Lucano. Al momento hanno già aderito diverse sigle: Assemblea Antirazzista Trento, Anpi del Trentino, Centro sociale Bruno, Coordinamento studentesco Trento, Europa Verde Trentino, Futura, solidarietà e partecipazione, Giolli Cooperativa sociale, Giovani Democratici, Gruppo speriment-azioni TdO Trento, Lega Pasi Battisti, Rifondazione comunista, Sinistra Italiana del Trentino, Udu Trento.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 ottobre - 20:01
La denuncia è arrivata dal Gruppo MeToo Rovereto e riguarderebbe un dipendente dell'Apss del reparto otorinolaringoiatra di Rovereto poi [...]
Politica
27 ottobre - 20:52
Il consigliere comunale Walter Lenzi ha presentato un'interrogazione alla Giunta Ianeselli (firmata da tutti i capogruppo di maggioranza) per [...]
Cronaca
27 ottobre - 20:46
L'incidente è avvenuto in via Fratelli Fontana. I pezzi del pullman hanno colpito uno scooter in transito. Una persona è stata trasferita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato