Contenuto sponsorizzato

La Lega verso il 2023: ''Si riparte da Fugatti per il bis, se qualcuno ha cambiato idea deve dirlo chiaramente''. E freddezza verso il Patt: ''Decide la coalizione''

Il commissario della Lega in Trentino, Diego Binelli: "Le forze politiche che sostengono Fugatti sono compatte e un obiettivo è quello di rafforzare la coalizione e allargare il perimetro: si guarda verso il mondo civico, imprenditoriale e degli amministratori"

Di Luca Andreazza - 04 maggio 2022 - 19:59

TRENTO. "Si riparte da Fugatti come candidato presidente, se poi qualcuno ha cambiato idea deve ancora dirlo chiaramente". Queste le parole del deputato Diego Binelli, commissario della Lega in Trentino. "Non ci sono altre ipotesi e alternative sul tavolo e la coalizione è solida su questa direzione".

 

Dopo aver strappato la guida del Trentino per la prima volta nella storia, il centrodestra va in cerca del bis. E sono iniziate interlocuzioni e movimenti con vista sulle elezioni provinciali del 2023. Alle ultime comunali qualche pezzo si era staccato per sostenere Marcello Carli e Silvia Zanetti. oggi però Agire è uscito dal panorama politico mentre Progetto Trentino è rappresentato da Mario Tonina (vice presidente e assessore) nella squadra di governo.

 

Nel frattempo la Lega in Consiglio provinciale ha però perso qualche pezzo e contestualmente Fratelli d'Italia è passata da 0 a 3 esponenti in piazza Dante. Il partito di Giorgia Meloni ha rivendicato in Trentino la volontà di pesare di più nelle decisioni provinciali: "Ci battiamo per lasciare il segno: non chiediamo assessorati ma di poter contare e essere ascoltati. Ora siamo in maggioranza ma non in Giunta provinciale e abbiamo una precisa idea di quello che significa cambiamento, dobbiamo ribaltare quanto lasciato dai governi di centrosinistra, altrimenti si resta nella palude", ha detto a Il Dolomiti il commissario Alessandro Urzì, che sulla ripartenza sull'asse Lega-FdI ha aggiunto: "Sono stato nominato commissario provinciale a dicembre 2021 fino a oggi non sono riuscito a incontrare il presidente della Provincia" (Qui articolo).

 

E più volte Fratelli d'Italia ha fatto notare a livello nazionale è il primo partito. "Prendo atto delle dichiarazioni di Urzì. Ma la Lega in Trentino ha la maggioranza relativa e ha ottenuto il 27% delle preferenze. Nel 2023 il candidato presidente sarà Fugatti - dice Binelli - se poi qualcuno ha cambiato idea cercheremo di capirlo. Speriamo che non si arrivi a questo punto e sul tavolo non ci sono altre ipotesi".

 

C'è in ballo la possibilità di allargare l'alleanza per accogliere forze fresche. "Le forze politiche che sostengono Fugatti sono compatte e un obiettivo - aggiunge il commissario leghista - è quello di rafforzare la coalizione e allargare il perimetro: si guarda verso il mondo civico, imprenditoriale e degli amministratori; figure che vedono in modo positivo la Giunta di centrodestra e possono portare un contribuito importante per confermare l'attuale presidente della Provincia".

 

Non si esclude di trovare una sinergia con il Patt, anche se sembra una possibilità remota a fronte delle parole del presidente onorario Luigi Panizza e del segretario politico Simone Marchiori (Qui articolo). Una chiusura del cerchio tra Lega e autonomisti che non è stata trovata alle comunali che hanno portato alla vittoria di Franco Ianeselli nella formula centrosinistra più Stelle Alpine.

 

"Nulla è ancora deciso sul Patt e non saprei se le Stelle alpine hanno già operato una scelta di campo. In questo caso però non decide la Lega da sola, ma deve esserci un confronto in coalizione: se gli alleati reputano un allargamento necessario e opportuno, allora ci si può muovere in quella direzione ma adesso è prematuro e le priorità sono altre. Manca ancora più di un anno alle elezioni provinciali e prima ci sono quelle nazionali. La base di partenza è la coalizione che guida il Trentino e che nonostante le difficoltà tra tempesta Vaia, Covid, rincaro di energia, salita dei prezzi e guerra è riuscita a dare risposte ai cittadini e ha governato bene", conclude Binelli.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 4 ottobre 2022
Telegiornale
04 ott 2022 - ore 21:53
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
05 ottobre - 19:52
Da vent'anni in consiglio comunale a Trento Vittorio Bridi è un leghista delle prima ora. E' un bossiano e sul tonfo elettorale fatto dal suo [...]
Cronaca
05 ottobre - 17:31
L'Enpa lancia una petizione online per ridurre l'Iva al 10% sulle spese per alimentazione e veterinarie. Enpa: "Aumenti di energia, [...]
Società
05 ottobre - 16:17
Gli attivisti erano scesi in piazza durante il Festival dello sport. Il presidente del Coni a Il Dolomiti aveva spiegato: "Giochi olimpici [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato