Contenuto sponsorizzato

Si chiama Balto e anche lui combatte contro l'epidemia da Covid: ecco come e quali saranno i suoi impieghi

Il suo nome è ispirato a quello del cane che in Alaska è diventato un eroe per aver contribuito a combattere un'epidemia di difterite. E' stato sviluppato tra Stoccarda e Bolzano: ecco come funziona e a cosa servirà in futuro 

Pubblicato il - 27 settembre 2020 - 10:59

BOLZANO. Si chiama Balto ed è un piccolo eroe della lotta contro le pandemie. Il suo nome è ovviamente ispirato a quello del famosissimo husky siberiano che nel 1925 aveva salvato la cittadina di Nome in Alaska da una grave epidemia di difterite riuscendo, grazie alla sua intelligenza e resistenza, a trainare una slitta e a trasportare fino al centro abitato l'antitossina necessaria a salvare gli abitanti. Lui, però, non è un animale ma un robot. E' nato tra Bolzano e Stoccarda e disinfetta le zone critiche degli edifici in modo preciso, affidabile e altamente automatizzato.

 

L'iniziativa è stata sviluppata da Fraunhofer Italia Innovation Engineering Center di Bolzano in collaborazione con il Fraunhofer Iao di Stoccarda (Fraunhofer è un'organizzazione tedesca che raccoglie 60 istituti di ricerca applicata. Grazie alla sua attenzione per le tecnologie chiave rilevanti per il futuro e allo sviluppo dei risultati nell'industria e nel mercato, svolge un ruolo centrale nel processo di innovazione). Andrea Giusti, responsabile del gruppo di ricerca “Advanced Robotics” di Fraunhofer Italia, spiega come funziona Balto: ''Grazie ai gemelli digitali degli edifici, i cosiddetti “digital twins”, e alla loro integrazione nel robot stesso, la piattaforma mobile Balto è in grado di rilevare automaticamente i componenti da disinfettare, come ad esempio le maniglie di una porta''.

 

I doppioni digitali Bim degli edifici non contengono solo la geometria 3D, ma anche informazioni aggiuntive molto utili sui singoli componenti. Questi vengono utilizzati da Balto tramite un'interfaccia diretta tra il modello Bim e il controllo di navigazione della piattaforma robotica in tempo reale per evitare inefficienti e dispendiose missioni di “ricerca e identificazione”.

 

 

''Una soluzione di sistema così altamente automatizzata per la disinfezione di aree critiche può essere di particolare interesse per la gestione delle strutture di edifici pubblici o privati di grandi dimensioni, come residenze assistenziali, ospedali o, in generale, aziende con elevate superfici, al fine di affrontare le nuove sfide di Covid-19 con meno sforzo - prosegue Michael Riedl, project manager di Balto e vicedirettore del centro di ricerca bolzanino - nei prossimi mesi testeremo tra gli altri i primi due robot Balto in condizioni reali presso il Noi Techpark di Bolzano''.

 

Günter Wenzel, responsabile del team di ricerca Building Culture Innovation e project manager di questo robot al Fraunhofer Iao di Stoccarda, sottolinea una seconda caratteristica essenziale di Balto: ''Per noi è importante non solo sviluppare una soluzione tecnologica innovativa basata sulle più recenti ricerche, ma anche integrarla direttamente nei processi di pulizia e disinfezione esistenti nella gestione degli edifici. In futuro, gli approcci sviluppati in Balto potranno supportare in modo efficiente i facility manager nella sempre più complessa gestione operativa di grandi edifici, grazie a dispositivi digitali''.

 

Nel caso dell’impiego di questo robot nelle fabbriche, in particolare, è essenziale che Balto disponga sempre di informazioni aggiornate sullo spazio che lo circonda. Per questo motivo ''il collegamento tra il modello dell’edificio in BIM, il Facility Management e il modello digitale della fabbrica è un punto chiave del progetto'' conclude Carmen Constantinescu del Fraunhofer Iao. Il team di ricerca dei due istituti Fraunhofer sta già pensando oltre la crisi da coronavirus e sta preparando la piattaforma Balto per applicazioni che non si limitino a soli compiti di disinfezione. È ipotizzabile, ad esempio, che i robot mobili possano essere utilizzati in futuro come sistemi di assistenza nei cantieri edili o nell’ambito dell'agricoltura di precisione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 16:45

L'ex presidente di Trento Fiere, Claudio Facchinelli, si trova d'accordo con la decisione del sindaco Franco Ianeselli di sospendere i Mercatini di Natale. "L'impressione è che questa edizione sarebbe un flop annunciato. E' prioritario salvaguardare la salute e evitare gli assembramenti: necessario un forte senso di responsabilità e la capacità di prendere decisioni difficili in tempi di crisi"

20 ottobre - 13:55

Il vicepresidente della provincia di Bolzano ha fatto l'annuncio sui social. E pensare che in Trentino il primo cittadino del capoluogo è stato attaccato proprio dalla Giunta provinciale per la scelta presa ieri. Per Failoni ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''

19 ottobre - 21:19

C'è tempo fino a domenica 15 novembre per inviare le proprie fotografie. I punti forti nella selezione degli scatti sono creatività, originalità, qualità della fotografia e aderenza al tema. Mediocredito: "E' sufficiente munirsi di smartphone e tablet. Le immagini poi vengono giudicate da una commissione di esperti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato