Contenuto sponsorizzato

A Trento un nuovo corso di laurea in assistenza sanitaria: “Figure professionali con un ruolo chiave nel campo della prevenzione”

Il corso di laurea triennale sarà attivato a partire dal prossimo anno accademico; le iscrizioni partiranno a fine giugno

Pubblicato il - 25 gennaio 2022 - 13:10

TRENTO. Si amplia l’offerta formativa del Polo universitario delle professioni sanitarie della Provincia di Trento grazie all’attivazione di un nuovo corso di laurea. A partire dall’anno accademico 2022-23 infatti, sarà attivata a Trento dall’Università di Verona, in collaborazione con l’Ateneo di Trento, la laurea triennale in assistenza sanitaria, un corso che guarda al futuro, dove prevenzione e promozione della salute assumono un ruolo cardine nei confronti dei bisogni di salute della popolazione. Le iscrizioni per il nuovo corso apriranno a fine giugno.

 

Per l’assessora alla Salute Stefania Segnana l’apertura del corso di laurea è una novità positiva per il Trentino: “L’Amministrazione provinciale mette al primo posto la salute, consapevole della necessità di tutelare e qualificare anche le risorse umane. La formazione è dunque un perno fondamentale per questo obiettivo. Il rafforzamento del Polo universitario delle professioni sanitarie è un elemento strategico, di crescita, per tutto il Trentino. Una risorsa nel percorso per la tutela del benessere della comunità, anche attraverso le figure professionali che assumono un ruolo chiave nel campo della prevenzione e della promozione della salute, nei servizi presenti sul territorio e vicino ai cittadini”.

 

L’assistente sanitario è una figura strategica nel garantire azioni, sempre più autonome, di promozione della salute e di stili di vita sani nelle varie fasce di età, di prevenzione nel mondo giovanile, nelle scuole e nell’invecchiamento in salute. Un ruolo che, anche nella recente pandemia Sars-Cov-2, si è mostrato essere essenziale per la sorveglianza sanitaria attiva e nella campagna vaccinale, oltre alle funzioni epidemiologiche e di formazione e comunicazione del rischio.

 

In linea con il Piano nazionale e provinciale della prevenzione la formazione è una parte integrante ed essenziale delle molteplici strategie per sviluppare azioni di prevenzione primaria e secondaria delle malattie croniche. L’istituzione di questa nuova laurea triennale vuole quindi rispondere all’esigenza di formare figure professionali, come quella dell’assistente sanitario, necessarie a mantenere e sviluppare le azioni di prevenzione nella comunità e a coprire le nuove esigenze dettate dall’aumento dell’attività di promozione della salute, delle campagne vaccinali per la popolazione e dell’attività di prevenzione e di analisi epidemiologica delle malattie infettive oltre allo sviluppo integrato di politiche di prevenzione primaria e secondaria delle patologie cronico degenerative. Informazioni possono essere richieste all’indirizzo email ([email protected]) del Polo universitario delle professioni sanitarie.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 maggio - 17:15
Sono stati trovati 81 positivi a fronte di 589 tamponi. Zero decessi nelle ultime 24 ore. Sono 54 i pazienti ricoverati in ospedale
Cronaca
16 maggio - 16:27
I militari della stazione di Corvara in Badia, in collaborazione con personale della polizia municipale di quel comune, hanno effettuato nella [...]
Cronaca
16 maggio - 15:37
La polizia locale del capoluogo ha elaborato un piano straordinario della viabilità. Ecco i principali provvedimenti in previsione del concerto di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato