Contenuto sponsorizzato

Un corso di laurea con lo chef Niederkofler: ecco la triennale in “Scienze enogastronomiche di Montagna”

Il corso prevede un mix tra lezioni frontali presso NOI Techpark, visite e attività con i produttori, laboratori, esperienze in cucina con personalità di fama internazionale e un periodo di stage presso AlpiNN - Food Space & Restaurant, il ristorante di Norbert Niederkofler e Paolo Ferretti situato sulla cima di Plan de Corones e “casa di Cook the Mountain”

Pubblicato il - 23 marzo 2022 - 12:09

BOLZANO. Un corso di laurea trilingue, triennale, in “Scienze enogastronomiche di Montagna”. E' questa la curiosa proposta che arriva dalla Libera Università di Bolzano e che è stata presentata in mattinata nel parco scientifico e tecnologico dell'Alto Adige NOI Techpark. Presenti il Rettore della Università Paolo Lugli e lo chef Norbert Niederkofler fautori del corso che ''mira - spiegano dall'Ateneo - a ripensare lo sviluppo economico-sociale indagando i rapporti tra produzione, prodotto, territorio e consumo per creare una cucina che sia catalizzatrice di processi culturali per la diffusione di un modello di sviluppo sostenibile''.

 

Il percorso formativo di durata triennale nasce in collaborazione con Mo-Food, holding dello chef tre stelle Michelin e stella verde per la sostenibilità (St. Hubertus, San Cassiano) Norbert Niederkofler e Paolo Ferretti. Lo stesso Niederkofler, ne illustrerà i principi all’interno di un modulo didattico di 30 ore. Tradizione (rispetto dei valori, dei vecchi metodi di lavorazione e del territorio), creatività (utilizzare i prodotti della natura traendone il massimo dei sapori), onestà (valorizzare il lavoro dei produttori integrandoli in un circolo virtuoso che produca crescita economica, sociale e culturale), innovazione (utilizzare diverse tecniche per estrarre il massimo del sapore dalla materia prima e presentarla il più naturale possibile nel piatto) e sostenibilità (integrazione dei processi in un sistema circolare che sviluppi contemporaneamente la cucina, l’economia e la cultura) sono i valori che guideranno l’intero percorso.

 

Il corso prevede un mix tra lezioni frontali presso NOI Techpark, visite e attività con i produttori, laboratori, esperienze in cucina con personalità di fama internazionale e un periodo di stage presso AlpiNN - Food Space & Restaurant, il ristorante di Norbert Niederkofler e Paolo Ferretti situato sulla cima di Plan de Corones e “casa di Cook the Mountain”. La sua struttura è pensata per garantire una formazione a 360° gradi ai futuri enogastronomi di montagna attraverso un approccio multidisciplinare che unisce teoria e pratica: dai “Principi di matematica per le Scienze enogastronomiche”, passando per “Antropologia del cibo” e arrivando a “Le fermentazioni microbiche nella gastronomia e metodi di recupero dei sottoprodotti agro-alimentari”. E poi ancora: “Biodiversità vegetale e valutazione dell’impatto ambientale”, “Agricoltura di montagna: prodotti tipici di montagna a partire da metodi di coltivazione e allevamento sostenibili” e molto altro.

 

Presenti alla conferenza anche il Professor Emanuele Boselli, direttore del nuovo percorso, il Professore Marco Gobbetti, preside della Facoltà di Scienze e Tecnologie e lo Chef. L’obiettivo primario di “Scienze enogastronomiche di Montagna” sarà quello di formare esperti di enogastronomia capaci di elevare l’alimento a cultura e conferirgli una nuova identità partendo dalla filosofia di cucina e di vita dello Chef “Cook the Mountain”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 28 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
30 giugno - 16:18
Sono stati trovati 565 positivi a fronte di 2.105 tamponi. Nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono 48 i pazienti ricoverati in ospedale
Cronaca
30 giugno - 15:12
L'incidente è avvenuto in val Venosta: un impatto tra un'auto e un mezzo pesante. Un bambino di 5 anni è stato trasportato all'ospedale di Bolzano
Ricerca e università
30 giugno - 11:35
Il progetto "D-Wines" ha riguardato l'analisi e la degustazione di 246 campioni di vino appartenenti a 18 diversi vini monovarietali italiani [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato