Contenuto sponsorizzato

Bambini e anziani insieme per Natale all'insegna della solidarietà

Il progetto ha visto 75 bambini che hanno partecipato per sette incontri a dei laboratori creativi assieme ad alcuni residenti della sede di Rovereto della Apsp Vannetti

Pubblicato il - 08 dicembre 2017 - 12:20

ROVERETO. Bambini e anziani assieme per ascoltare racconti, aneddoti e storie del passato, anche venendo a conoscenza di usanze natalizie di anni addietro. Le quattro classi terze della scuola primaria Regina Elena di Rovereto, circa 75 bambini, hanno partecipato per sette incontri a dei laboratori creativi assieme ad alcuni residenti della sede di Rovereto della Apsp Vannetti.

 

Nel corso del mese di novembre i bambini hanno fatto visita ai “nonni” e hanno lavorato assieme a loro, costruendo piccoli oggetti. Portapenne, segnalibri e tanto altro che ora verranno messi in vendita per i “mercatini di Natale”, sia della scuola sia della stessa Vannetti.

 

Il ricavato di quest'ultimo andrà a rinforzare il fondo “Assistenza Amica”, con il quale in passato vennero finanziati i progetti lavorativi per donne nell'assistenza ai pasti nelle Rsa, e “Raga”, che ha visto impegnati nell'animazione per i residenti un gruppo di giovani di Rovereto, nel periodo estivo. La scuola Regina Elena invece impegnerà il ricavato a favore dell'associazione Athena, servizio di Rovereto che si occupa di handicap e disabilità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 09:39

Attorno alle 9 una densa colonna di fumo si è alzata da una casa. Le fiamme hanno avvolto il tetto di un'abitazione a Verla di Giovo, in Val di Cembra. Sul luogo diversi corpi dei vigili del fuoco per domare l'incendio

20 ottobre - 09:09

A causa dell'auto incidentata, rimasta bloccata sulla carreggiata, lungo la strada statale 47 della Valsugana si sono formate lunghe code, i mezzi procedono a passo d’uomo. C’è anche un ferito trasportato in ambulanza all’ospedale

20 ottobre - 05:01

Il racconto dell’altra faccia della prima linea contro il coronavirus, la storia di Veronica Righi che si occupa di ricostruire i contatti stretti dei positivi: “Come assistenti sanitari siamo pochi in Italia, prima nessuno ci conosceva ma con la pandemia la gente inizia a capire cosa facciamo”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato