Contenuto sponsorizzato

L'Associazione auto mutuo aiuto cerca volontari, a novembre via al corso a Trento

Dal 6 novembre un percorso per mettersi in gioco come volontario scoprendo la bellezza della reciprocità. Il corso, gratuito ma a numero chiuso, si articola su quattro lunedì sera e un sabato. L’Ama di Trento è un’associazione di volontariato che promuove la salute e favorisce le relazioni nella comunità

Pubblicato il - 18 ottobre 2017 - 12:27

TRENTO. L'Associazione Ama-auto mutuo aiuto di Trento cerca nuovi volontari, dal facilitatore/facilitatrice, cioè piccoli gruppi di sostegno e confronto tra persone che condividono un problema o un'esperienza di vita, al volontario negli spazi di conversazione in lingua, ma anche cucito, camminata, gioco e lettura con bambini o adulti, dall'aiuto abitativo alla prevenzione delle dipendenze da gioco d'azzardo. Il tempo da dedicare? Anche un paio d’ore a settimana.

 

L’Ama di Trento è un’associazione di volontariato che promuove la salute e favorisce le relazioni nella comunità, attraverso la proposta di gruppi di auto mutuo aiuto in ambiti diversi (autostima, depressione, ansia e attacchi di panico, ma anche sovrappeso, separazione, elaborazione del lutto, genitorialità e dipendenza affettiva.

 

Le relazioni e il fare insieme, il condividere e la solidarietà sono i valori che l’Associazione Ama promuove da decenni sul territorio trentino. Per ampliare la base, l’associazione promuove un corso gratuito per tutti gli interessati di qualsiasi età, purché maggiorenni, che partirà a Trento il 6 novembre.

 

Il corso si articola in quattro lunedì (6, 20, 27 novembre e 4 dicembre) sera dalle 20 e sabato 11 novembre dalle 9 alle 17 al Centro pastorale famigliare in via Rosmini 126 a Trento. Il corso è gratuito, ma a numero chiuso, le iscrizione vengono accolte in ordine di arrivo entro il 2 novembre (Qui info complete).

 

Il corso si concluderà con alcuni workshop di approfondimento a gennaio. Durante il corso i partecipanti lavoreranno sulle capacità di accoglienza, rispetto e non giudizio, sulla comunicazione e l’ascolto, sulle emozioni e sul proprio stile relazionale, sulla metodologia dell’auto mutuo aiuto e su dinamiche e momenti critici che potrebbero incontrare nell’attività.

 

Il corso è tenuto da formatori esperti e prevede l’incontro con volontari già attivi. A Trento sono attivi gruppi di auto mutuo aiuto in diversi ambiti, quali dimagrire insieme, dipendenza da gioco d’azzardo, dipendenza affettiva, ansia e attacchi di panico, depressione, separati e divorziati, elaborazione del lutto, familiari di  persone che si sono suicidate, autostima, gruppo donne, gruppo uomini, genitori di ragazzi con deficit d’attenzione con o senza iperattività, persone con malattie croniche intestinali, nonni, giovani, genitori di adolescenti con ritiro sociale e/o dipendenza da internet e social, genitori di bambini in età pre-scolare e scolare, donne vittime di abusi in infanzia e/o adolescenza, persone con patologia neurodegenerativa, persone lgbtiq.

 

Inoltre sono attivi gli spazi di gioco e merenda per bambini fino a 5 anni, per neo-mamme, senza dimenticare gli spazi 'Il filo del discorso' per lavorare a maglia e 'Attaccabottone' per impegnarsi insieme e conversare durante piccole riparazioni con la macchina da cucire.

 

Ci sono poi spazi di lettura, di conversazione in lingua inglese e spagnolo, di giochi da tavolo sociali e cooperativi e conversazione con richiedenti asilo. L’associazione è disponibile ad attivarsi anche in nuovi ambiti in base alle competenze e agli interessi dei nuovi volontari coinvolti.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 15:58

Il presidente della regione Veneto ha commentato i dati odierni (oltre 1.100 contagi e 3 morti) e spiegato che secondo lui sarebbe stato meglio chiudere i centri commerciali che gli esercenti della ristorazione. E sul virus ha aggiunto: ''Va affrontato per quello che è: per noi l'emergenza sanitaria non c'è. Non c'è in Veneto''

26 ottobre - 15:45

E' successo pochi minuti prima di mezzogiorno. Sul posto si sono portati  i carabinieri, i vigili del fuoco di Grigno e i soccorsi sanitari. Il ragazzo dopo essersi ripreso è stato stabilizzato ed elitrasportato all'ospedale di Trento 

26 ottobre - 14:52

Il nuovo Dpcm mette nero su bianco la chiusura di teatri e cinema. In queste ore verrà fatta conoscere la nuova ordinanza di Fugatti e si capirà se la strada seguita è quella di Bolzano con la deroga alle regole nazionali o Roma

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato