Contenuto sponsorizzato

Arriva la Settimana della Gentilezza, tante le iniziative. Film, musica, giochi e il 'caffè di condominio'

E' la festa del quartiere di Canova.  L'evento costruito dalle diverse realtà del territorio: le associazioni Carpe Diem, Charisma, la Cooperativa Arianna, Comitato PuliAmo Canova, la Caritas, il Centro Anziani in collaborazione con il Polo Sociale, la Circoscrizione di Gardolo, l’ufficio Beni Comuni di Trento e  Non Profit Network – CSV Trentino

Pubblicato il - 21 settembre 2018 - 11:11

TRENTO. Nel quartiere di Canova si rinnova l’appuntamento con la Settimana della gentilezza, evento costruito dalle diverse realtà del territorio: le associazioni Carpe Diem, Charisma, la Cooperativa Arianna, Comitato PuliAmo Canova, la Caritas, il Centro Anziani in collaborazione con il Polo Sociale, la Circoscrizione di Gardolo, l’ufficio Beni Comuni di Trento e  Non Profit Network – CSV Trentino.

 

Si tratta della festa del quartiere che a Canova viene organizzata fin dal 2011, ma che dal 2013 ha preso il nome di Settimana della gentilezza. Particolarità dell’edizione 2018 sarà il processo partecipato della festa e il caffè di condominio, una piccola esperienza di caffè tra vicini di casa di piccole rivoluzioni quotidiane della gentilezza.

 

Il tema scelto vuole sottolineare l’effetto positivo della gentilezza, sulla capacità rivoluzionaria anche dei piccoli gesti, verso l'altro, il vicino di casa, verso l'ambiente, e quindi il rispetto e la cura verso la comunità e il posto in cui si vive. In un quartiere come Canova, dove ogni giorno si incontrano persone appartenenti a culture diverse appare coerente parlare di una gentilezza universale, che parta da un approccio intelligente alle regole, che presupponga la conoscenza e la condivisione dei principi che le governano. 

 

Canova sarà teatro della settimana della Gentilezza 2018 a partire da lunedì 24 settembre, l'avvio è fissato già dalla mattina alle 9 con una camminata per riscoprire il quartiere e alle 19 con la cena di quartiere, giunta ormai alla sua sesta edizione, i cittadini verranno invitati a cenare in piazza, portando da casa qualcosa anche per gli altri. Durante tutta la settimana verranno proposti incontri e attività rivolti alla comunità e suddivisi per fasce d'età: laboratori per bambini, biblioteca vivente, caffè di condominio, animazione e serate di approfondimento. 

 

Le serate che si svolgeranno presso la Casetta saranno dedicate a diverse sfumature della gentilezza, martedì 26 settembre, storie di cura e responsabilità in collaborazione con il Servizio beni comuni del Comune di Trento e l’associazione Yaku, mercoledì 27 settembre la proiezione del film Trash e un dialogo con Antonio Lurgio, giovedì 28 settembre una serata dedicata all’arte della relazione attraverso lo Yoga con B. Holzer e musicoterapia con Elisa Vitti

 

Numerosi anche gli appuntamenti nel weekend: tornei sportivi, laboratori, animazione per ragazzi ed esibizioni musicali. Venerdì 29 sera a partire dalle 20, bibite e patatine accompagneranno una serata di giochi dal mondo e di una volta nel campo sportivo.

 

Sabato 30 settembre non perdetevi l’appuntamento con l’Intreccio di storie di quartiere, durante il quale si potranno ascoltare storie e racconti, vecchi e nuovi, di alcuni residenti. Il tutto unito al punto ristoro aperto sabato e domenica. Sabato concerto live con Max Que Nada e Mad Medulla introdotti da performance di zumba. Domenica colazione in piazza con il coro Lambi Canti.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato