Contenuto sponsorizzato

Il rito della spremitura lancia DiVinNosiola tra trekking al chiaro di luna e l'Eco Running

L'evento organizzato dall'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi entra nel vivo. Un ricco programma fino al 22 aprile e il punto di riferimento della kermesse è la Mostra a Palazzo Roccabruna

Pubblicato il - 26 marzo 2018 - 12:46

TRENTO. La kermesse DiVinNosiola dell'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi entra nel vivo dopo il rito della spremitura. Una tradizione lunga cinquecento anni legata alla coltivazione delle uve Nosiola in Valle dei Laghi, un filo rosso che mostra la linea di continuità nelle pratiche agricole e che unisce le generazioni che si dedicano a questa nobile attività.

 

Quello della Spremitura delle uve appassite, che si è svolto questo pomeriggio all'Azienda Agricola Fratelli Pisoni di Pergolese, ha il compito di dare il via alla produzione di Trentino Doc Vino Santo, ma anche di celebrare l'orgoglio dei produttori che si impegnano in questo settore di nicchia e autentiche 'bandiere' del territorio.

Alla cerimonia, inserita nell'ampio programma della nona edizione di DiVinNosiola, hanno preso parte circa trecento persone, una vera e propria folla di curiosi e appassionati, una parte delle quali avevano partecipato al trekking pomeridiano tra i vigneti.

 

Il prossimo appuntamento è una romantica camminata al costo di 15 euro al chiaro di luna con accompagnamento musicale, in programma per sabato 31 marzo dalle 20.30, con partenza dalla stessa azienda agricola.

 

Anche in questo caso si percorreranno due chilometri in due ore, ma il cammino sarà accompagnato dalle note che ogni partecipante sentirà nelle proprie cuffie, un'esperienza suggestiva, arricchita da degustazioni di Vino Santo e di vino Mesum, ricavato dal vigneto storico dei Fratelli Pisoni (Qui info e prenotazioni).

 

La manifestazione DiVinNosiola è ormai l'evento di punta della Valle dei Laghi, una kermesse enogastronomica dedicata al patrimonio culturale e naturale della valle, caratterizzata da una serie di appuntamenti unici e esclusivi per celebrare cultura, tradizioni e luoghi da cui nascono le eccellenze enologiche del Trentino, apprezzate in tutto il mondo.

 

La formula vincente che sta alla base del grande successo di pubblico di DiVinNosiola è proprio la varietà dell'offerta dei singoli appuntamenti proposti (trekking, degustazioni, rito della spremitura, mostra, spettacoli, eventi ludico-sportivi, momenti di intrattenimento) legati tra loro da un unico filo conduttore, espressione diretta delle radici di un territorio.

Una kermesse che si svolge fino al 22 aprile in diverse località della Valle dei Laghi, così come del capoluogo. Il fulcro della manifestazione ruota in particolare intorno alla Mostra di DiVinNosiola a Palazzo Roccabruna, dedicata come ogni anno al prestigioso vitigno autoctono della Valle dei Laghi, il vino Nosiola Trentino, e ai suoi derivati: il Trentino Doc Vino Santo, le grappe di Nosiola e di vinaccia di Trentino Doc Vino Santo.

 

Dal 13 al 22 aprile la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino organizza inoltre 'A Tutto Nosiola', un'iniziativa caratterizzata da degustazioni, menù abbinati al Vino Nosiola, aperitivi e varie iniziative in cantine, ristoranti e tante altre suggestive location del Trentino (Qui info e programma completo). 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 luglio - 12:46

L'incidente era avvenuto sabato scorso lungo la strada provinciale 232 che collega Ziano di Fiemme e Predazzo, la madre si trova ancora ricoverata in rianimazione all'ospedale del capoluogo

13 luglio - 05:01

L’assestamento di bilancio presentato dalla giunta Fugatti non convince, Rossi: “Pura propaganda, se poi non si stanziano i fondi le grandi opere rimarranno solo sulla carta, gli unici cantieri che sono stati avviati sono collegati alle opere pensate nella scorso legislatura”. Per gli imprenditori le chiusure domenicali provocheranno la fuga dei consumatori verso Bolzano e il Veneto

13 luglio - 11:40

Un dato che può essere considerato l'ennesimo campanello d'allarme. Sono 174 i tamponi analizzati nelle ultime 24 ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato