Contenuto sponsorizzato

Il trentino Andrea Ziglio diventa a 33 anni direttore dell'ospedale di Carpi

Il 33enne di San Michele raccoglie il testimone da Mario Meschieri che appende il camice al chiodo per andare in pensione. Laureato con lode in medicina e chirurgia all'Università di Verona, si è formato anche alla Cattolica del Sacro Cuore di Roma e all'ospedale di Rovereto

Di Luca Andreazza - 30 novembre 2018 - 20:34

CARPI. Un giovane medico trentino è il nuovo direttore medico dell'ospedale di Carpi. E' Andrea Ziglio, classe 1985 di San Michele all’Adige, a prendere le redini dell'ospedale Ramazzini.

 

Il 33enne raccoglie il testimone da Mario Meschieri che da domani, sabato 1 dicembre, appende il camice al chiodo per andare in pensione. Il direttore uscente in forza all'azienda Usl dal 1985 nella sua lunga carriera ha ricoperto il ruolo di direttore del distretto di Mirandola tra il 2009 e il 2016 e ha poi raggiunto il vertice dell'ospedale.

 

Ora arriva il cambio della guardia e si insedia Andrea Ziglio, laureato con lode in medicina e chirurgia all'Università di Verona e specializzato in igiene e medicina preventiva. Il trentino ha inoltre perfezionato la formazione all'Università cattolica del Sacro Cuore di Roma per poi indirizzare il proprio orientamento professionale prevalentemente alla direzione medica di presidio.

 

In Provincia il trentino ha prestato servizio alla direzione medica dell’ospedale di Rovereto e successivamente ha iniziato l'avventura in Emilia-Romagna.

 

Da fine 2017 è dipendente dell’Azienda Usl di Modena, dove ha lavorato presso la Direzione operativa e si è occupato prevalentemente del progetto di riordino delle prestazioni in urgenza. Questo fino all'11 novembre scorso, quando è diventato direttore medico a Carpi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 10:44

Mentre in Trentino aumentano i contagi, sul fronte scuola il presidente Fugatti ha espresso la volontà di discostarsi rispetto al Dpcm evitando di riconvertire le scuole superiori per il 75% alla didattica a distanza. Ma altre sono le criticità intraviste dai docenti, tra cui la mancanza dell'obbligo di indossare la mascherina in classe. Pubblichiamo a riguardo una lettera di un insegnante. "E' la causa di questo aumento vertiginoso dei casi"

27 ottobre - 11:13

Lettere di Denis Fontanari e di oltre 600 persone tra ''Professionisti e aziende dello spettacolo trentino'' per avere quella risposta che il presidente ieri ha negato a il Dolomiti durante la conferenza stampa

27 ottobre - 12:54

Una donna 80enne è stata trovata uccisa in un appartamento di via Resia, a Bolzano. A trovare il corpo, la badante, giunta sul luogo come ogni mattina per offrire i suoi servizi alla coppia. Accanto al cadavere, il marito di 82 anni, indagato come probabile responsabile e che, per lo choc, ha tentato di togliersi la vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato