Contenuto sponsorizzato

IL VIDEO. Il regalo di Natale per ''Spelacchio'' di Stranger Things: ''Sappiamo che l'anno scorso avete avuto un po' di problemi''

E' una delle serie Netflix più conosciute. I protagonisti ricordano quel che era accaduto al mitico albero trentino sperando che per ''Spelaccio'' ci sia sorte migliore

CLICCATE SULL'IMMAGINE PER IL PLAY
Pubblicato il - 06 dicembre 2018 - 15:49

ROMA. Mentre il ''trentino'' Spelacchio oggi si è trasformato in una casetta per le mamme, quello ''nuovo'', griffato Netflix, si appresta ad essere illuminato (l'accensione è fissata per sabato) e riceve l'endorsement di Stranger Things (CLICCATE SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO), una delle serie più di successo della piattaforma e più conosciute nel mondo.

 

E se qualcuno già lo chiama ''Spezzacchio'' perché all'arrivo in Piazza Venezia a Roma si presentava con rami spezzati e schiacciati dopo il lungo viaggio dal varesotto oggi diventa ''Spelaccio'' all'americana visto che è finito sulla bocca dei ragazzi di Stranger Things. La caratura internazionale resta, si spera che quest'anno sia dovuta più alla sua bellezza e maestosità che ai problemi registrati.  

 

Nel video (basta cliccare sull'immagine per farlo partire) Caleb McLaughlin, Lucas nella serie, saluta i romani e ricorda il difficile destino dell'albero trentino dell'anno scorso. Spiega quindi che di luminarie natalizie loro ne hanno in abbondanza e che quindi sono pronti ad aiutare per rendere il Natale di Roma il più speciale possibile. La speranza è che ''Spelacchio 2'' abbia sorte migliore che al suo predecessore.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 10:44

Mentre in Trentino aumentano i contagi, sul fronte scuola il presidente Fugatti ha espresso la volontà di discostarsi rispetto al Dpcm evitando di riconvertire le scuole superiori per il 75% alla didattica a distanza. Ma altre sono le criticità intraviste dai docenti, tra cui la mancanza dell'obbligo di indossare la mascherina in classe. Pubblichiamo a riguardo una lettera di un insegnante. "E' la causa di questo aumento vertiginoso dei casi"

27 ottobre - 11:13

Lettere di Denis Fontanari e di oltre 600 persone tra ''Professionisti e aziende dello spettacolo trentino'' per avere quella risposta che il presidente ieri ha negato a il Dolomiti durante la conferenza stampa

27 ottobre - 12:54

Una donna 80enne è stata trovata uccisa in un appartamento di via Resia, a Bolzano. A trovare il corpo, la badante, giunta sul luogo come ogni mattina per offrire i suoi servizi alla coppia. Accanto al cadavere, il marito di 82 anni, indagato come probabile responsabile e che, per lo choc, ha tentato di togliersi la vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato