Contenuto sponsorizzato

M'illumino di Meno, raggiungiamo la luna camminando! Anche il Trentino aderisce

Molto entusiasmo per la campagna promossa da Radio2 in favore della sostenibilità. La tredicesima edizione punta sul muoversi a piedi. Tante le strutture che spegneranno le luci a favore del risparmio energetico

Di Francesca Piras (Liceo Cardarelli Tarquinia) e Andrea Della Sala (Liceo Prati Trento) - 20 febbraio 2018 - 19:59

TRENTO. Consumi energetici e sostenibilità: l'iniziativa 'M'illumino di Meno' non è di certo una novità per le orecchie dei più. Promossa da Radio2 e dalla trasmissione Caterpillar nella giornata di venerdì 23 febbraio, è giunta ormai al suo tredicesimo anniversario, con l'obiettivo di promuovere stili di vita green e meno impattanti sull'ambiente.

 

Quest’anno, Caterpillar e Rai Radio2 dedicano la campagna radiofonica al camminare, all’andare a piedi, alla necessità di cambiare passo, invitandoci a pensare che, sotto i nostri piedi, c’è la Terra. Un elogio alla lentezza che non inquina, con l'appello "Raggiungiamo la luna a piedi!".

 

Chi vuole aderire all’iniziativa è invitato a camminare, in città o in outdoor, e a inserire i passi fatti in un contapassi digitale. L’obiettivo simbolico della campagna è raggiungere la luna. Per completare la missione servono 555 milioni di passi, che Radio2 ha già iniziato a raccogliere.

 

Il Trentino ha deciso di aderire con grande entusiasmo a 'M'illumino di Meno'. In occasione della campagna, spunto per manifestazioni su tutto il territorio nazionale, si sono mobilitati oltre trenta comuni e diciannove scuole, per un totale di più di cinquanta iniziative. Venerdì 23 febbraio, nella sala delle Marangonerie del Castello del Buonconsiglio di Trento, ci saranno un aperitivo e un concerto acustico a lume di candela. L'evento è gratuito ma è necessaria la prenotazione.

 

Non solo il Castello del Buonconsiglio e non solo il capoluogo abbracceranno l'iniziativa. Per il quinto anno consecutivo, le Cantine Ferrari spegneranno le luci della facciata nella serata di venerdì 23 febbraio. Anche le illuminazioni la scultura di Arnaldo Pomodoro e l’insegna di Distilleria Segnana saranno messe in stand-by per aderire a 'M’illumino di Meno', un’iniziativa che tutto il Gruppo Lunelli sostiene con piacere, un piccolo contributo che vuole simboleggiare il suo grande impegno verso le tematiche legate alla sostenibilità.

 

Dal semplice uso di pannelli fotovoltaici sul tetto delle Cantine Ferrari, che permettono di risparmiare 300.000 chilogrammi di Co2 all’anno, al lavoro di oltre dieci anni che ha portato proprio nel 2017 alla certificazione biologica di tutti i vigneti trentini di proprietà, traguardo già raggiunto rispettivamente con la vendemmia 2012 e 2014 da Tenuta Podernovo in Toscana e Tenuta Castelbuono in Umbria. Ogni azione del Gruppo Lunelli va nella direzione della tutela dell’ambiente, con l’obiettivo di favorire una viticultura salubre e sostenibile.

 

Al Muse ci sarà l'iniziativa “Pensiamo con i piedi”, che porta i visitatori a misurare la loro impronta ecologica, cioè l'area biologicamente produttiva di mare e di terra necessaria a rigenerare le risorse consumate da una popolazione umana e ad assorbire i rifiuti prodotti.

 

Anche il Mart di Rovereto condivide lo spirito dell’iniziativa di sensibilizzazione e rinnova la propria adesione, spegnendo le luci della cupola

 

La Distilleria Marzadro abbasserà le luci, ricreando un'atmosfera unica. Prima sarà possibile visitare lo stabilimento e degustare le grappe e i distillati. A seguire avrà luogo il concerto jazz del Mirko Pedrotti Quintet. Per quest'evento è consigliabile prenotare telefonando alla distilleria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.50 del 10 Luglio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 luglio - 11:48

Padre Massimo ha comunicato nelle scorse ore la decisione di lasciare il convento attraverso una lettera che è stata spedita ai tanti volontari che lavorano quotidianamente alla mensa dei Cappuccini in via delle Laste. Fra Nicola gestirà al momento il convento mentre arriverà un nuovo frate per la mensa dei poveri 

11 luglio - 11:44
L'allerta è scattata intorno alle 8.30 nella parte finale del sentiero attrezzato Camillo De Paoli a quota 2.200 metri nel gruppo delle Pale di San Martino. Gli escursionisti erano partiti dal rifugio Velo della Madonna e lungo il percorso sono stati investiti da una scarica di sassi. In azione le unità del soccorso alpino
11 luglio - 06:01

Chiarastella Feder, esperta di gestione dei conflitti fra grandi predatori e piccole comunità rurali originaria di Treviso, lavora ormai da 15 anni per il governo della regione canadese dell'Alberta. Impegnata nell'educazione alla convivenza fra esseri umani ed orsi, ha deciso di dedicare la propria attenzione al Trentino e ai recenti fatti dell'aggressione sul Monte Peller. "Uccidere un'orsa è deleterio. La soluzione è educare alla coesistenza e alla conoscenza di questi animali"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato