Contenuto sponsorizzato

Spedire un oggetto di valore: consigli utili

Tutti abbiamo un parente, un amico o un conoscente che abita abbastanza lontano da noi. Particolare attenzione va prestata all’imballo di oggetti di valore fragili. Ecco come fare per non rischiare spiacevoli inconvenienti 

Pubblicato il - 12 luglio 2018 - 11:13

TRENTO. Tutti abbiamo un parente, un amico o un conoscente che abita abbastanza lontano da noi. Durante il tempo può capitare di avere l’esigenza di spedire a questa persona un oggetto di valore. Ma come fare per preservare l’oggetto in questione? Innanzitutto si può scegliere di inviare un oggetto di valore utilizzando buste con bolle d’aria per proteggerlo. Poi, successivamente, si può scegliere un servizio che garantisca l’integrità dell’oggetto. Per essere sicuri della buona riuscita della spedizione, inoltre, è possibile aggiungere un’assicurazione che ci evita di correre rischi inutili.

 

Particolare attenzione va prestata all’imballo di oggetti di valore fragili. Una volta scelto il contenitore adeguato alle dimensioni degli oggetti da confezionare (preferibilmente scatole di piccola/media dimensione), prepareremo un fondo di protezione stendendo 2/3 fogli di pluriball e, non appena il fondo sarà completamente coperto, siamo pronti per inserire gli oggetti. Tutti gli oggetti verranno accuratamente ricoperti uno per uno con fogli di pluriball oppure con la classica "carta da imballo".

 

Se l’oggetto da spedire è ad esempio una bottiglia di vino o di champagne pregiato è bene utilizzare un cartone di medie dimensioni. Avvolgeremo la bottiglia con fogli di pluriball e la posizioneremo in piedi all'interno del contenitore. Per tutti gli altri oggetti che non sono fragili, useremo i contenitori adatti alle dimensioni degli oggetti stessi facendo attenzione a non creare scatole troppo pesanti.

 

Altro dilemma coinvolge chi vuole spedire un quadro. In questo caso non c’è una risposta precisa, in quanto il quadro deve essere di valore non alto, e soprattutto perché richiede un imballaggio speciale (cassa in legno) che lo protegga dagli urti. Imballare un quadro nel cartone o con del semplice polistirolo non garantisce l’integrità durante il trasporto, quindi è necessaria un’apposita cassetta in legno.

 

In generale, quando si prepara un pacco, bisogna evitare di ammassare la merce all’interno, sovrapponendola senza materiali di riempimento o da imballaggio. In caso di molti oggetti piccoli potrebbe tornare utile utilizzare più scatole di cartone, contenenti i piccoli oggetti, da inserire poi in quella più grande, in stile matriosca o scatola cinese.

 

Infine, la sigillatura del pacco deve essere fatta con nastro adesivo da imballaggio (quello largo e marrone) che garantisce una presa sicura sul cartone ed una chiusura perfetta e duratura per tutta la fase di trasporto.

 

Si tratta, dunque, di una fase molto delicata alla quale va prestata particolare attenzione. Anche perché, quando spediamo un oggetto di valore abbiamo tutta la voglia che tale oggetto arrivi a destinazione in maniera sicura e veloce. Per questo è bene affidarsi innanzitutto ai professionisti del settore e seguire alcuni piccoli accorgimenti che possono rivelarsi particolarmente importanti nell’atto di spedire un oggetto di un certo valore ad una persona cara. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

21 novembre - 19:46

Per colpa del maltempo una frana si è abbattuta sulla strada che collega le frazioni di Zoldo Alto e Forno di Zoldo (dove si trova la scuola). Per questo i bambini sono stati coinvolti in una singolare avventura: aggirare la colata di fango sopra una passerella sul torrente Maé

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato