Contenuto sponsorizzato

Successo per Monte Bondone Green Day, l'alpe di Trento senza auto

Tante le iniziative proposte da Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, Comune, Dolomiti Energia e le tante realtà che ruotano intorno al Bondone: dal ciclismo al trekking, dalla mountain bike alla e-bike, dal golf allo skyrunning fino allo skiroll con la nazionale russa

Foto di Raffaele Merler
Pubblicato il - 27 agosto 2018 - 12:32

TRENTO. I celebri tornanti da Sardagna a Vason, conosciuti per la storica cronoscalata e per la gran fondo di ciclismo, La Leggendaria Charly Gaul, svuotati per una domenica dal traffico motoristico sono stati teatro di tante sfide personali di appassionati di sport senza pettorale e senza l’assillo del cronometro grazie all’iniziativa "Monte Bondone Green Day 100% Energia Pulita Dolomiti Energia".

 

Ma non solo. L’Alpe di Trento si è praticamente trasformata in una palestra a cielo aperto, dove è stato possibile praticare diverse discipline sportive: dal ciclismo al trekking, dalla mountain bike alla e-bike, dal golf allo skyrunning, e perfino lo skiroll in compagnia addirittura degli atleti della nazionale russa di sci di fondo, in ritiro dai primi di agosto e fino a martedì proprio sul Monte Bondone.

 

Un'iniziativa curata dall’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi in collaborazione con il Comune di Trento, Dolomiti Energia e le tante altre realtà che operano per valorizzare la montagna.

 

"Siamo contenti dell’esito dell’evento – ha spiegato Elda Verones, direttrice dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi Elda Verones –. Alla sua seconda edizione ha avuto un buon richiamo. I forti temporali di sabato e il conseguente abbassamento di temperature non hanno comunque scoraggiato i tanti sportivi che hanno partecipato alla nostra proposta".

 

Una manifestazione giunta ormai alla seconda edizione. "Questa iniziativa senza auto - ha aggiunto la direttrice - ha permesso di far passare un concetto nuovo e far apprezzare le peculiarità di un territorio che ha tanto da dare e che ha dimostrato la varietà di attività che si possono praticare".

 

Entusiasta la nazionale russa ha infatti gradito tutto del Monte Bondone, dalla versatilità dei tracciati stradali per la pratica dello skiroll tra salite, discese e pianure, ma anche dalla possibilità di svolgere lavoro atletico in quota, con ripetute azioni di corsa in montagna, senza tralasciare l’aria buona e il cibo italiano che è sempre un’eccellenza in tutto il mondo.

 

Sulla salita del Monte Bondone ciclisti e biker hanno potuto apprezzare la verticalità di questo pendio ricco di significati lungo i 13 chilometri da Sardagna a Vason. Gli amanti del trekking hanno invece affrontato un’escursione con un accompagnatore di territorio con partenza da Candriai.

 

I corridori del cielo hanno preso parte alla skyrace "La direttissima Trento Monte Bondone". La Scuola Italiana Sci & Snowboard Monte Bondone ha proposto una caccia al tesoro. E ancora è stato possibile conoscere i segreti del golf, sul campo simulazione allestito a Vason dalla Pro Loco Monte Bondone, ed è stato possibile pure cimentarsi con il tiro con l’arco e al poligono di tiro gestito dai maestri di sci e snowboard Cristallo.

 

Non solo sport, però. A Vason il Muse ha allestito uno spazio dedicato ai funghi, seguito dal Gruppo Micologico Bresadola, uno dedicato alla decorazione della carta, mentre i bambini hanno potuto imparare il linguaggio segreto dei fiori ascoltando la favola del Principe Bondino raccontata da Mauro Neri.

 

Alla Terrazza delle Stelle è stato possibile osservare il sole, mentre in serata spazio al firmamento. A Vason si sono poi gustate le proposte culinarie degli operatori ed è stata organizzata un'attività di intrattenimento per i più piccoli.

 

Non è mancato poi l’aspetto musicale grazie al concerto mattutino del coro Piccole Colonne di Trento, mentre nel pomeriggio è salito in cattedra un apprezzato dj che ha allietato i presenti con un repertorio per tutti i gusti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

04 giugno - 19:07
Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato