Contenuto sponsorizzato

Inverno con il segno ''più'' e la Val di Sole rilancia per l'estate tra eventi sostenibili e grande sport

Ottimi anche i dati relativi alla online reputation: le località promosse a pieni voti per un dato che sfiora il 90% di recensioni positive e cresce del +2,5% per una Val di Sole si adatta a tutta la clientela tra famiglie, coppie e gruppi. Un'offerta a tutto tondo che riesce sempre ad andare a bersaglio

Di Luca Andreazza - 17 giugno 2019 - 18:42

MALE'. La Val di Sole guarda con grande fiducia all'estate ormai alle porte. Una stagione che porta il Napoli in ritiro a Dimaro, così come tantissimi eventi e festival per far scoprire un territorio sostenibile e sempre più green nelle motivazioni di vacanza.

 

Un territorio che si presenta forte della miglior performance estiva in Trentino nel 2018 e un inverno capace di chiudere il cerchio: nonostante la tragedia e i danni causati dalla tempesta Vaia, la Val di Sole si è rimboccata le maniche per presentarsi pronta all'appuntamento con la stagione della neve.

 

Il risultato parla, infatti, di un +0,7% in termini di pernottamenti tra dicembre 2018 e aprile 2019 a segnare la miglior stagione invernale di sempre. Ora l'Azienda per il turismo rilancia le ambizioni per l'estate 2019: l'obiettivo è quello di superare i record di dodici mesi fa. E per farlo la realtà del presidente Luciano Rizzi e del direttore Fabio Sacco punta su eventi, reputazione di alto livello tra i clienti e tariffe sempre monitorate per riuscire a garantire il giusto rapporto qualità-prezzo, che si traduce anche in redditività per l'interno comparto solandro.

 

Il trend positivo non deve stupire per la capacità del territorio di sapersi innovare e delineare le strategie interne, senza però dimenticare le sinergie sul piano provinciale. La Val di Sole è tra le prime location capace di aver intuito le potenzialità del segmento bike e downhill, mentre l'ultimo inverno ha lanciato l'ice igloo: un fitto calendario di concerti ai 2.600 metri del ghiaccio Presena.

 

Una sfida stravinta: in circa tre mesi sono andati sold out tutti e 52 i concerti programmati per un totale di oltre 8 mila persone che si sono recate alla Mercedes-Benz Bonera ice dome per assistere alle performance di artisti di fama internazionale, ma anche oltre 20 passaggi televisivi, oltre 200 articoli tra quotidiani cartacei e online, riviste di settore e un grande risalto anche sulla stampa estera. Un progetto che ha visto in prima linea anche lo scultore americano Tim Linhart, il Consorzio Pontedilegno-Tonale e Trentino Marketing

L'inverno è stato trainato in particolare dai pernottamenti dei clienti esteri che sono cresciuti del +7,3% (passati da 111.771 nel 2017/18 a 119.042 presenze nel 2018/19) a compensare un calo della componente italiana, scesa da 141.048 a 132.725 per una flessione intorno al 6,5%. Il mese migliore in termini percentuali è stato dicembre a +11,8% frutto del mix tra qualche nevicata naturale e un sistema di innevamento programmato assolutamente efficiente. Poi la qualità dell'ospitalità e i paesaggi, il meteo favorevole e gli eventi hanno fatto il resto. Se si guardano le presenze in valore assoluto, spicca invece febbraio a 305.779 presenze

 

Ma il sistema della Val di Sole negli anni ha saputo investire molto anche sui servizi tra mobilità sostenibilecontenuti e prodotti. Una macchina perfettamente oliata e operativa h24 per tirare le fila di un ambito grande e variegato che non si limita solo alla stagione invernale. Offerta termalebike e trekking, senza dimenticare gli impianti che presentano numeri di rilievo tra giornate di apertura sempre maggiori e un incremento di passaggi, primi ingressi e fatturati tra Folgarida MarillevaPejo Tonale

 

Ottimi anche i dati relativi alla online reputation: le voci prese in considerazione vanno dal "generale" alle "qualità del cibo", dalla "posizione" ai "servizi", dalla "estetica" alla "pulizia". E ancora "accoglienza", "costi" e "internet". Le località promosse a pieni voti per un dato che sfiora il 90% di recensioni positive e cresce del +2,5% per una Val di Sole si adatta a tutta la clientela tra famiglie, coppie e gruppi. Un'offerta a tutto tondo che riesce sempre ad andare a bersaglio.

 

Ora tocca all'estate e la fiducia non manca. Negli ultimi dieci anni la bella stagione è cresciuta in modo costante e strutturale per passare dai circa 550 mila pernottamenti del 2008 agli oltre 623 mila del 2018 e una media di 136 euro di ricavo medio a camera tra giugno e settembre. Solo Paganella Fassa in questo momento riescono a fare meglio.

 

Ma l'Apt e gli operatori non si accontentano e rilanciano fin da subito. L'Azienda per il turismo ha già delineato la strategia dell'estate 2019: una rinnovata segnaletica e tabelle informative dei percorsi, un nuovo bike park in zona Folgarida, quello family in area Pejo: già pronti i masterplan.

 

A questo si aggiungono le iniziative enogastronomiche e gli eventi culturali, oltre alle grandissime kermesse di respiro internazionale come l'Arcadia street festival, l'e-enduro Val di PejoUci mountain bike e trial world cup e il Cheese Festival, senza dimenticare la mostra Cavallini della Fondazione Sgarbi. E ancora Trentino barbecue, tramonti in alpeggio e mercato contadino per un turismo si declina anche per valorizzare le peculiarità del territorio. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 luglio - 19:21

Attacco a 360 gradi sulle scelte operate dalla giunta: dall’aumento delle tasse al bonus per la natalità che andrebbe ripensato, nel mirino anche “La riforma scolastica improvvisata” e l’eliminazione dal bilancio dei fondi per la cooperazione internazionale: “Un clamoroso autogol per il Trentino”

20 luglio - 15:42

Il leader del M5S lancia un messaggio distensivo all'alleato di Governo. Oggi Di Maio ha preso parte all'assemblea degli iscritti che si è tenuta a Trento al Centro Santa Chiara 

20 luglio - 12:58

Dopo la discussione social e la capogruppo della Lega accusata di diffondere notizie incomplete e di risposte con affermazioni molto pesanti, il movimento femminile del Patt prende posizione. La Lega ribatte e il Pd solidarizza con le stelle alpine: "Basta con questo linguaggio offensivo e becero del carroccio. Non attaccano sul contesto, ma in base a quello che fa più presa sull'elettorato"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato