Contenuto sponsorizzato

Maturità, arriva la seconda prova multidisciplinare. Le materie: latino e greco al liceo classico, matematica e fisica allo scientifico

Previste simulazioni nazionali per i primi due scritti. Si inizia a febbraio, secondo test a marzo e aprile. Il colloquio orale rimane pluridisciplinare

Pubblicato il - 18 gennaio 2019 - 12:44

TRENTO. Maturità, dopo il toto-esami degli scorsi giorni ora c'è la certezza: sono uscite le materie dell'esame che a giugno anche in Trentino dovranno affrontare i ragazzi alla fine delle superiori.

 

Diverse le novità spiegate nella circolare con le indicazioni operative che sarà inviata in queste ore dal Miur a tutte le scuole d'Italia. Ad annunciarle, con un video, lo stesso ministro Marco Bussetti.

La seconda prova scritta della maturità 2019 sarà multidisciplinare: al liceo classico con latino e greco e allo scientifico con matematica e fisica.

 

"Per sostenervi nella vostra preparazione - ha fatto sapere sempre il ministro per l'Istruzione, università e ricerca - organizzeremo delle simulazioni della prima e della seconda prova. Si svolgeranno nei mesi di febbraio, marzo e aprile".

 

In particolare le simulazioni nazionali sono previste per il 19 febbraio e per il 26 marzo per la prima prova scritta. Il 28 febbraio e il 2 aprile sarà invece la volta delle simulazioni per la seconda prova, quella per cui è stata introdotta la multidisciplinarietà.

 

È la prima volta che il Miur organizza simulazioni di questo tipo. A dicembre erano già stati pubblicati dal Miur degli esempi di traccia per entrambe le prove.

 

Anche il colloquio orale sarà, come al solito, pluridisciplinare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 agosto - 12:17

In Italia ogni anno si denuncia la scomparsa di migliaia di persone. Nel 75% dei casi vengono rintracciate, ma dal 1974 ad oggi sono quasi 60mila i soggetti svaniti nel nulla. In maggioranza minorenni stranieri, le scomparse coinvolgono anche anziani malati e minorenni in conflitto con la famiglia. L'allontanamento volontario è la causa principale

24 agosto - 21:42

Il maltempo ha costretto a cancellare l'uscita all'Acropark e al mini-golf in calendario per venerdì 23 agosto, così i coordinatori non si sono persi d'animo, anzi hanno avuto l'intuizione e la prontezza di cambiare piano nel giro di pochi minuti. Vadagnini: "Un'iniziativa semplice che però può essere molto formativa"

25 agosto - 06:01

Lettera aperta di cittadini e satini all'assessore all'ambiente. Progetto costoso, inutile e dannoso, che avvantaggia un'azienda privata, scrivono i firmatari. "Ridiscutiamo il tutto, per un turismo sostenibile"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato