Contenuto sponsorizzato

Oltre 320 appuntamenti per un grande festival dei sapori lungo tutta l'estate. Trentino Marketing: ''Il dialogo tra turismo e agricoltura è sempre più strategico''

Si punta sull'esperienza e sull'emozione, ma anche sul gusto. Un mix tra paesaggio e prodotti quali vino, latte e formaggio, mele, ortaggi e carni. Maurizio Rossini: "L’agroalimentare trentino rappresenta un mondo che, da generazioni, trasmette un patrimonio straordinario di cultura, identità e biodiversità con un’importante ricaduta economica sul territorio"

Di Luca Andreazza - 21 maggio 2019 - 18:56

TRENTO. "Un cartellone di eventi davvero ricco, frutto di un lavoro complesso di moltissimi soggetti", così l'amministratore unico di Trentino MarketingMaurizio Rossini, per lanciare le tante manifestazioni trentine per un grande festival dei sapori dall'estate all'autunno. 

 

"Gli eventi - prosegue Rossini - si svolgono in diversi periodi dell'anno e sono davvero numerosissimi: 320 in totale, 87 dei quali dedicati al latte, 38 al vino, 94 alle carni e 102 a tutti gli altri prodotti. A questo si aggiungono i 1.200 partner coinvolti tra mondo produttivo, Aziende per il turismo, Consorzi turistici, Pro loco e associazioni albergatori: un'alleanza forte tra agricoltura e turismo. L'anno scorso sono stati salutati oltre 300 mila partecipanti e una eco mediatica sempre più importante in Italia e all'estero".

 

Si punta sull'esperienza e sull'emozione, ma anche sul gusto. Un mix tra paesaggio e prodotti quali vino, latte e formaggio, mele, ortaggi e carni. "L’agroalimentare trentino - aggiunge l'amministratore unico - rappresenta un mondo che, da generazioni, trasmette un patrimonio straordinario di cultura, identità e biodiversità con un’importante ricaduta economica sul territorio. Se agli italiani piace la cucina regionale, all'estero è sempre più apprezzata l'idea di connettere la forza delle cucina italiana alla tipicità dei nostri prodotti alpini".

 

Un dialogo sempre più strategico tra turismo e agricoltura, settori sempre più fluidi e che ruotano intorno alle parole chiave quali qualità e sostenibilità. "L'enogastronomia - continua Rossini - è una motivazione di vacanza per il 13,3% degli ospiti nella stagione invernale e per il 7,2% nei mesi estivi, soprattutto per i mercati internazionali. Una proposta turistica che permette di scoprire prodotti capaci di raccontare l’identità di questa terra e di conoscere da vicino i luoghi che la esprimono". 

 

A questo settore, il Trentino dedica quindi un ricchissimo calendario di appuntamenti che toccano tutti gli ambiti turistici e prefigurano nuove e originali occasioni di vacanza e di esperienze sul territorio, un piano in grado di coinvolgere tutti gli attori del settore come Apt e Pro loco, Strade dei sapori, l'associazione degli agriturismo e le associazioni degli albergatori. 

 

"Turismo e agricoltura devono andare di pari passo. Siamo assolutamente convinti che il Trentino possieda un prodotto formidabile - spiega l'assessore Roberto Failoni - spetta soprattutto al mondo della ricettività far conoscere maggiormente le nostre eccellenze e venderle. È certamente una sfida fare sì che, chi viene in vacanza in Trentino per apprezzare quanto qui si produce, oltre a soggiornare possa anche acquistarlo. È già stato fatto, ma si può fare molto di più e insieme all’assessora all’agricoltura stiamo impegnati perché tutti quanti mangiamo e vendiamo Trentino, ma soprattutto ci sentiamo orgogliosi di essere Trentino".

 

Gli eventi e i progetti legati all’agroalimentare trentino sono stati, e saranno anche nel 2019, al centro di una campagna di comunicazione online veicolata attraverso la piattaforma digitale visittrentino.info. Tra primavera 2018 e la primavera 2019 sono stati creati numerosi articoli e oltre 150 schede dedicate a singoli eventi che hanno prodotto oltre 57 mila visualizzazioni, mentre l’attività sui social attraverso i canali Facebook, Twitter e Instagram nello stesso periodo ha totalizzato 1 milione 281.236 contatti. Grande visibilità ai prodotti dell’agroalimentare e agli eventi dedicati è stata assicurata anche grazie agli articoli pubblicati sulla stampa internazionale, nazionale e locale, da Geo a Linea Verde, da Sereno-Variabile a Melaverde, senza dimenticare la britannica Itv e la ceka Tv Nova.

 

Sono sei le linee sulle quali Trentino Marketing si muove tra "Il mondo del latte", "Le storie del vino" e la "Brace". E ancora "Le cene in funivia", "Il Garda in autunno" e "La raccolta" (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 11:36

Iniziata nel marzo 2016, l'operazione Carthago ha portato a sgominare una rete ramificata in Marocco, Olanda, Spagna, Svizzera e Italia. Due i nuclei criminali composti da nordafricani e italiani legati ai clan di Torre Annunziata e alla mafia foggiana, che controllavano anche il mercato trentino. 73 gli indagati totali, 19 gli arrestati e sequestrati stupefacenti per un valore di 70 milioni di euro

19 settembre - 12:54

I carabinieri di Canal San Bovo stavano indagando da tempo dietro a quello che sembrava un incidente, avvenuto il 3 luglio. Ora è arrivata la denuncia per il reato di lesioni personali, danneggiamento e fuga

19 settembre - 06:01

Dopo i fatti di luglio e agosto, con il ritrovamento di 47 e 180 capi morti, la Procura di Trento si prepara ad aprire un processo per indagare su diversi possibili illeciti. La determinazione della causa di morte, riportata dal referto dell'Istituto zooprofilattico, rischia di aprire un "vaso di Pandora" sul sistema dei titoli per ettaro erogati dall'Unione Europea

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato