Contenuto sponsorizzato

Centenario Chiara Lubich, grande attesa per l’arrivo a Trento del presidente Mattarella. Nell’arco dell’anno sono previste 25mila persone

Sabato 25 gennaio alla presenza Mattarella, si terranno due incontri: il primo al Centro Mariapoli “Chiara Lubich” di Cadine, il secondo a Palazzo Thun, due momenti per celebrare la fondatrice del movimento dei Focolari. Crepaz: “Il Presidente ha conosciuto Chiara quando era ancora in vita, quando lo abbiamo invitato ha accettato subito”

Di Tiziano Grottolo - 21 gennaio 2020 - 13:16

TRENTO. C’è grande attesa per l’arrivo in città del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel capoluogo per la celebrazione del centenario della nascita di Chiara Lubich, fondatrice del movimento dei Focolari. “Il Presidente ha conosciuto Chiara quando era ancora in vita, quando lo abbiamo invitato ha accettato subito”, così Lucia Fronza Crepaz, del comitato organizzatore dell’evento a proposito dell’entusiastica adesione del Capo dello stato alla manifestazione.

 

In particolare, sabato 25 gennaio, Mattarella sarà al centro Mariapoli “Chiara Lubich” di Cadine per presenziare all’evento “Trento incontra Chiara” durante il quale, accanto agli interventi delle autorità, fra le quali la presidente del Movimento dei Focolari Maria Voce, saranno ripercorsi i tratti più significativi della figura di Chiara e saranno offerte alcune testimonianze da tutto il mondo di persone che sono state, e sono, ispirate da Chiara e dal suo carisma nel proprio agire personale e sociale.

 

A prendere parola, fra gli altri, saranno Lawrence Chong di Singapore e Stanislaw Lencz della Slovacchia, imprenditori, Amy Uelman, avvocato e docente universitario degli Stati Uniti, João Braz de Aviz, cardinale del Brasile, Arthur Ngoy e Florance Mwanabute, medici, della Repubblica Democratica del Congo e Alberto Pacher, ex-sindaco di Trento. La manifestazione prenderà il via alle 16:00 per concludersi attorno alle 17:30. Si ricorda, che per ragioni di sicurezza, l’accesso alla sala Marilen, sede dell’evento all’interno del Centro Mariapoli, è riservato e solo su invito. In più, per raccontare la figura eclettica di Chiara Lubich ci sarà anche il coro della Sat che esordirà con la canzone “La montanara”.

 

 

 

 

Ad ogni modo sarà possibile seguire in videocollegamento l’evento nella sala Athenagoras, sempre al Centro Mariapoli, ed in Sala Depero presso il palazzo della Provincia in piazza Dante, prenotando un posto nel sito www.centenariolubichtrento.it a partire da lunedì 13 gennaio. Inoltre, l’intero programma sarà inoltre trasmesso in diretta streaming sul sito www.centenariolubichtrento.it e www.focolare.org

 

Nella seconda parte della giornata il presidente Mattarella si porterà a Palazzo Thun, dove visiterà l’esposizione permanente “Spazio Degasperi” dove sono conservati oggetti originali, immagini e documenti che la figlia dello statista trentino, Maria Romana Degasperi, ha donato alla città. A margine della manifestazione si esibirà anche il coro del Noce della Val di Sole.

 

Quello di sabato sarà uno dei momenti più significativi nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita della fondatrice del Movimento dei Focolari organizzato nella sua città natale. “Tutta l’umanità è un’unica famiglia, questo era il messaggio di Chiara – afferma Crepaz – nell’arco di tutto l’anno del centenario ci aspettiamo 25mila persone a Trento”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 20:04

Da oggi si è deciso che per far finire in isolamento una classe non basta più solo un bambino ma ne servono due (alle superiori resta uno). A livello di contagio i positivi di oggi sono 207. Di questi oltre 110 sono a Trento e Pergine. Dati importanti anche per Rovereto, Levico Terme e Civezzano. Sono 48 i comuni dove si contano nuovi contagiati

23 ottobre - 17:54

Curioso caso nella mattina di venerdì 23 ottobre. Trento sud è stata interessata da un forte odore di gas, con diverse segnalazioni arrivate a Novareti e ai vigili del fuoco. Nell'aria in realtà si era disperso il prodotto odorizzante, utilizzato per dare il caratteristico sentore al metano

23 ottobre - 18:58

Le foto inviate a ildolomiti.it da parte di alcuni utenti mostrano situazioni a rischio contagio. In nessun caso viene rispettato il metro di distanza fisica. "Dovrebbero aggiungere carrozze ai treni ed invece pensano di aumentare i pullman che rimangono poi vuoti" 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato