Contenuto sponsorizzato

Le Cantine Ferrari si ampliano. Al via la creazione di un nuovo spazio espositivo per accogliere fino a 50 mila visitatori l'anno

La proposta prevede la realizzazione del nuovo spazio espositivo e multifunzionale “Ferrari Incontri”, la realizzazione di una cantina interrata e la creazione di un’unica area produttiva, senza soluzione di continuità. Un progetto così ambizioso, tanto da essere necessarie le aree oggi occupate da un tratto della strada provinciale 90

Pubblicato il - 31 December 2020 - 18:41

TRENTO. Via libera al progetto di riqualificazione e all'ampliamento delle Cantine Ferrari di Ravina. E' stata infatti sottoscritta oggi, giovedì 31 dicembre, la convenzione attuativa dell’accordo urbanistico riguardante il progetto “Ferrari Incontri”. A firmare il documento, che dà il via libera al un complesso progetto di riqualificazione delle Cantine, sono stati Paolo Nicoletti, direttore generale della Provincia autonoma, Luisella Codolo, dirigente del servizio Urbanistica del Comune di Trento, e Alessandro Lunelli per le Cantine Ferrari.

 

La proposta prevede la realizzazione del nuovo spazio espositivo e multifunzionale “Ferrari Incontri”, la realizzazione di una cantina interrata e la creazione di un’unica area produttiva, senza soluzione di continuità. Un progetto così ambizioso, tanto da richiedere l'acquisizione delle aree oggi occupate da un tratto della strada provinciale 90.

 

L'accordo è nato dalla convinzione che, attraverso la proposta di ampliamento del compendio produttivo e la realizzazione del nuovo “Ferrari Incontri”, Cantine Ferrari possa continuare a crescere con ricadute positive sul territorio e sul sistema economico, sociale e culturale locale. Con l’attuazione di tale operazione Cantine Ferrari si candida a diventare luogo simbolo per il “Trentodoc”, in grado di accogliere fino a 50 mila visitatori l’anno e quindi una meta turistica complementare con l’offerta turistico-culturale della città di Trento e della provincia.

A seguito di questo accordo è stata adottata dal Consiglio comunale prima, e approvata dalla Giunta provinciale poi, un'apposita variante al Piano regolatore generale che ha recepito gli impegni assunti da Cantine Ferrari, con la sottoscrizione dell’accordo urbanistico. Impegni che sinteticamente riguardano:

 

-la realizzazione della nuova viabilità, alternativa al tratto della strada provinciale 90 che verrà accorpato nel compendio produttivo;

-la cessione a titolo gratuito in proprietà alla Provincia, delle opere relative alla nuova viabilità, alla rotatoria e al tratto di pista ciclo-pedonale adiacente la nuova viabilità;

-la realizzazione e cessione gratuita al Comune di uno spazio verde a nord dell’abitato di Ravina,

-la realizzazione entro dieci anni dalla sottoscrizione dell’accordo urbanistico (quindi entro il 6 gennaio 2030), di un nuovo edificio destinato a spazio espositivo e multifunzionale denominato “Ferrari Incontri”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 agosto - 13:10
La piena dell'Adige delle ultime ore e la violenza dell'acqua hanno restituito moltissimi rifiuti che ora si trovano sugli argini del fiume assieme [...]
Cronaca
05 agosto - 13:49
Fra tecnici e vigili del fuoco sono entrati in azione circa 1.000 soccorritori per contrastare i danni da maltempo. Adige e Isarco in piena: “La [...]
Cronaca
05 agosto - 11:54
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Telve, le forze dell'ordine e gli ispettori dell'Oupsal. Il giovane è stato trasferito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato