Contenuto sponsorizzato

Riparte la prima funivia dell'arco alpino: è quella del Lagazuoi. Ghedina: ''Grande fiducia. Cortina avrà un effetto rimbalzo con una forte ripresa''

Entro il 5 luglio tutti i 107 impianti del Dolomiti SuperSummer saranno aperti (ecco le date dei principali via). Positivo il sindaco di Cortina: ''Per questa stagione prevedo che non ci sarà un calo di presenza. A Cortina ci sono 25mila posti letto nelle seconde case. I proprietari di appartamenti e ville hanno deciso che verranno di più in quota e per periodi più lunghi''

Pubblicato il - 29 maggio 2020 - 19:27

CORTINA. La data da cerchiare in rosso è quella del 5 luglio quando saranno aperti oltre 100 impianti di risalita. Da quel giorno si potrà fruire di tutte le strutture utili per raggiungere vette e altipiani e fruire in totalità delle montagne delle 12 valli di Dolomiti SuperSummer. La prima a partire è la funivia che da passo Falzarego sale sul Lagazuoi fino a quota 2.750 metri per raggiungere l'omonimo rifugio. Insomma da domani riparte il primo impianto di tutto l'arco alpino italiano per una Cortina d'Ampezzo che è pronta ad accogliere turisti e visitatori dopo la chiusura del 10 marzo quando è iniziato il lockdown per il coronavirus.

 

Il sindaco Ghedina ha spiegato all'Ansa che ''oggi siamo i primi a ripartire, con un segnale forte della nostra voglia di lavorare - aggiunge -. Da questa esperienza Cortina non esce con le ossa rotte, ma fortificata: c'è un grande interesse, c'è ovunque molta voglia di Cortina. Conto su un 'effetto rimbalzo': assisteremo ad una forte ripresa, negli anni 2021 e 2022, quando ci sarà tanta voglia di viaggiare, dopo questo blocco. C'è voglia di montagna: per questo abbiamo una carta in più. Per questa stagione prevedo che non ci sarà un calo di presenza - conclude Ghedina -. A Cortina ci sono 25mila posti letto nelle seconde case; 4.000 negli alberghi. Stiamo assistendo al fenomeno per cui i proprietari di appartamenti e ville hanno deciso che verranno di più a Cortina, nelle loro case, e per periodi più lunghi''.

 

Dopo la funivia Lagazuoi, il 6 giugno sarà la volta di Plan de Corones, Val Gardena/Alpe di Siusi e 3 Cime Dolomiti con i primi impianti aperti, quindi Val di Fassa/Carezza l'11 giugno, Arabba/Marmolada, Val di Fiemme/Obereggen e Rio Pusteria-Bressanone il 13 giugno, San Martino di Castrozza/Passo Rolle e Passo San Pellegrino il 20 giugno e infine Alta Badia e Civetta il 27 giugno. Ed entro il 5 tutto sarà aperto, nella speranza che ogni cosa vada al meglio e l'intera società possa tornare a vivere. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 18:18

Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia coronavirus. Ci sono complessivamente 2.678 casi e 292 decessi da inizio emergenza in Alto Adige

16 luglio - 15:00

E' successo poco prima di mezzanotte, sul posto  una volante della squadra mobile e la polizia locale. Due denunce 

16 luglio - 09:57

Il Giro del Lago di Resia, una delle manifestazioni sportive non competitive più grandi e importanti dell'Alto Adige, si terrà sabato 18 luglio 2020 con delle modalità tutte speciali. Per rispettare le norme di sicurezza contro la diffusione del virus, infatti, gli orari di partenza saranno decisi dai partecipanti sulla base di una stima del proprio tempo di percorrenza, mentre i pettorali conterranno un chip per cronometrare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato