Contenuto sponsorizzato

Tra le cascate d'acqua e il senso dell'infinito, al Muse i container diventano opere d'arte

Le installazioni saranno esposte al pubblico fino al 23 settembre. Il museo delle scienze ospita un viaggio sensoriale tra spazio e tempo

Pubblicato il - 19 settembre 2020 - 16:28

TRENTO. Arte e scienza a braccetto per regalare nuovi punti di vista e di riflessione ai visitatori. È da qui che nasce il concept dell’installazione dei container artistici «Perspectives Art Spaces» presso il Giardino del MUSE, il Museo delle Scienze di Trento, realizzata dall’associazione culturale Fabrik Azzurro in collaborazione con Niederstätter, azienda altoatesina leader nel mercato di macchinari edili e per costruzioni.

 

Il progetto, visitabile fino al 23 settembre, rientra nella rassegna estiva MUSE Summertime e consiste in uno spazio artistico situato all’interno di due container mobili che si confronta in vario modo con prospettive differenti, attraverso lo spostamento del punto d’osservazione tra spazio e tempo.


A fare da filo conduttore alcuni tra i più celebri testi della letteratura moderna. Visitando queste installazioni, il pubblico potrà immergersi all’interno di un’avventura sensoriale, diventando esso stesso artefice dell’esplorazione di percezioni insolite. "Perspectives Art Spaces", vuole essere una soluzione scenica capace di collegare il viaggio onirico con la sospensione spazio-temporale.


I due container raccontano due storie diverse: il primo è definito "Container tempo", e spinge l’ospite a ragionare proprio sullo scorrere del tempo e l’effetto che esso ha su di lui. Il secondo è invece il "Container acqua", e gioca sulla similitudine tra la profondità delle onde di una cascata e il senso dell’infinito. L’ideazione e la realizzazione del concept artistico è stata affidata a Torsten Schilling, Kerstin Kahl e Christina Khuen, con il supporto curatoriale di Sabine Gamper.

 

"Da tempo la nostra azienda si occupa di offrire sostegno al mondo artistico locale perché l’arte può creare condivisione e nuove prospettive. Essere aperti al nuovo e al dialogo sono aspetti che noi riteniamo di grande importanza, e proprio attraverso l’arte vogliamo spingere le persone a comunicare in una modalità nuova. Questa operazione è per noi un investimento per il futuro che va a beneficio della comunità", spiega Manuel Niederstätter, membro del consiglio d'amministrazione e prossima generazione dell’azienda familiare.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 April - 16:17
Sono stati analizzati 1.904 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 20 casi tra over 60 e 10 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci [...]
Cronaca
18 April - 15:11
Da Carlo Petrini di Slow Food ad Anna Scafuri del TG1, poi tutta – ma proprio tutta – una serie di chef stellati, Niko Romito, Andrea Alfieri, [...]
Cronaca
18 April - 13:04
Le riaperture annunciate dal governo Draghi, per il virologo Buroni, sarebbero decisioni politiche perché le conoscenze scientifiche non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato