Contenuto sponsorizzato

Un'apericena al tramonto per scoprire i muretti a secco e i sapori della tradizione, tutto pronto per ''Baiti en festa''

Il personale sanitario incaricato dagli organizzatori misura la temperatura corporea per la salvaguardia e la tutela della salute di tutti e per rispondere alle normative coronavirus. Una passeggiata gastronomica di 5 chilometri tra le baite di campagna che circondando il paese di Palù di Giovo

Pubblicato il - 29 luglio 2020 - 19:42

PALU' DI GIOVO. Un modo per scoprire il territorio della valle di Cembra, i suoi prodotti a km zero e il caratteristico paesaggio. Questo l'identikit di "Baiti en festa", una passeggiata gastronomica di 5 chilometri tra le baite di campagna che circondando il paese di Palù di Giovo con i muretti a secco. Una manifestazione di Cembrani Doc in agenda per sabato 1 agosto.

 

Un'iniziativa che cerca di valorizzare ulteriormente il territorio cembrano e quelle peculiarità che sono valse il titolo di Paesaggio Rurale Storico (Qui articolo): verdi pendii che scendono fino alle acque del fiume Avisio con terrazzamenti piantati a vite e oltre settecento chilometri di muretti a secco. Da qui nascono i prodotti a km 0 delle aziende locali che si possono gustare alla manifestazione "Baiti en festa". 

 

Sono dieci le baite dove ci si può fermare e trovare piatti diversi di tappa in tappa accompagnati da vini, spumanti, grappe e succhi di frutta. In ogni struttura la portata viene servita dal produttore stesso che racconta la lavorazione e le caratteristiche gastronomiche del piatto. Un’apericena itinerante che come prima degustazione prevede la mela e lo sciroppo di Melissa dell’azienda officinale GioVe, spazio a Trentingrana del caseificio sociale val di Fiemme, Chips di zucchine e pomodori dell’azienda agricola Fernanda Zendron

 

E ancora bavarese salata alla ricotta di capra, pomodoro confit al basilico e crumble a cura di Maso Franch, carpaccio di carne salada della Macelleria Paolazzi Luigi, polenta preparata dagli Alpini di Cembra con lo spezzatino cucinato da Happy Ranch, pane di segale e spalmabile di caprino al timo del Caprificio Onorato Matteo. Non mancano frutta e dolci, quali la torta di albicocche e crumble croccante dell’hotel Fior di Bosco, yogurt della Latte Trento con frutti di bosco dell’Azienda Agricola Nardin e per finire il tortèl di patate con la marmellata dell’Agritur Simoni.

 

Le baite sono dedicate alle migliori produzioni della val di Cembra, come Trentodoc, Müller Thurgau, Gewürztraminer, Schiava, Pinot Nero, Lagrein, Grappe e liquori di frutta dei Cembrani Doc Alfio Nicolodi, Cembra Cantina di Montagna, Distilleria Paolazzi, Distilleria Pilzer, Simoni Michele, Villa Corniole e Zanotelli e una proposta analcolica di sciroppi di GioVe officinali e succo di mela di Maso Pomarolli.

 

Alla fine del percorso per rendere più piacevole il saluto è prevista la musica a cura dei Niutenti nelle piazze centrali di Palù di Giovo. Qui viene servito il caffè e si prevede l'allestimento della postazione per il ritiro della cauzione per il calice e un’enoteca con i vini, spumanti e grappe degustati durante il percorso, per portarsi a casa un sorso di val di Cembra.

 

Novità dell’edizione 2020: il ticket comprende un carnet di buoni sconto nei ristoranti degli amici Cembrani DocHotel alle Piramidi, Chiosco alle Piramidi, Casel dei Masi, Green Grill e Hotel Europa su menù degustazione.

 

La partenza per l’apericena al tramonto è possibile sabato 1 agosto dalle 16 alle 19, in gruppi scaglionati, dal piazzale del palazzetto dello sport di Palù di Giovo in via Scuole: il personale sanitario incaricato dagli organizzatori misura la temperatura corporea per la salvaguardia e la tutela della salute di tutti e per rispondere alle normative coronavirus. Si ricorda di portare la mascherina da utilizzare nel momento del controllo, ritiro ticket e versamento cauzione per calice e sacchetta di 5 euro.

 

L’evento di Cembrani Doc è inserito nella rassegna Gemme di gusto 2020 e viene organizzata in collaborazione con la Strada del vino e dei sapori del Trentino, l’Apt Pinè Cembra e reso possibile per il sostegno del Comune di Giovo, di Montecorona, Bim dell’Adige e Comunità della val di Cembra. Si consigliano abbigliamento e calzature adeguati per il trekking ed eventualmente un maglioncino perché in Val di Cembra le serate d’agosto sono fresche.

 

I biglietti (35 euro) sono in prevendita fino al 30 luglio, prevista anche la formula analcolica e per bambini (20 euro). I ticket vengono consegnati il giorno dell’evento alla partenza (Qui info).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 dicembre - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

04 dicembre - 19:11

L'assessore alla Cultura Mirko Bisesti si è incontrato in videoconferenza con il presidente del Muse Stefano Zecchi e il Cda per annunciare la volontà della Provincia di assumere parte del personale esternalizzato. Soddisfazione da parte di Alberto Pacher e del direttore Michele Lanzinger: "Scelta quanto mai opportuna. Sui lavoratori delle cooperative auspichiamo contratti migliori"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato