Contenuto sponsorizzato

Il piccolo borgo di Castellano va alla scoperta delle tradizioni tra luci e tante iniziative con ''Il Natale dei ricordi''

Questa iniziativa rientra nei “I Natali della Vallagarina”, organizzati dall'Azienda per il turismo Rovereto, Vallagarina e Monte Baldo e coinvolge 17 comuni in un luminoso abbraccio sonoro. Al calar della sera, fasci di luce blu illumineranno i campanili della valle

Foto di Tommaso Prugnola
Pubblicato il - 02 dicembre 2021 - 16:46

ROVERETO. Una scoperta delle tradizioni di un tempo che rivivono nelle vie, nelle corti, nelle piazze e nei palazzi di Castellano, piccolo borgo sul territorio comunale di Villa Lagarina.

 

Questa iniziativa rientra nei “I Natali della Vallagarina”, organizzati dall'Azienda per il turismo Rovereto, Vallagarina e Monte Baldo e coinvolge 17 comuni in un luminoso abbraccio sonoro. Al calar della sera, fasci di luce blu illumineranno i campanili della valle, dando un benvenuto in Vallagarina ai visitatori e a chiunque attraversi la valle.

 

Dopo il saluto dell’amministrazione comunale da parte della sindaca di Villa Lagarina, Julka Giordani, e dell’assessora Marta Manica, Andrea Miorandi e Maurizio Manica per il direttivo della Pro Loco Castellano Cei, che quest'anno compie 70 anni, hanno presentato l'iniziativa alla sua quinta edizione "grazie alla collaborazione di molte associazioni di volontariato. Ci teniamo a citare anche il Laboratorio di ricerca storica don Zanolli che ha raccolto la parte di contenuto storico culturale per la valorizzazione del grande patrimonio che sarà esposto in mostra durante l’evento. Importante anche il lavoro fatto l’anno scorso in zona rossa in cui ogni famiglia del paese ha disegnato e creato delle lanterne che allestiranno le vie del paese, simbolo che siamo e vogliamo continuare a essere Comunità. Questa speranza, questo segno di luce è anche un importante elemento caratterizzante il progetto più generale dei Natali della Vallagarina con l’illuminazione blu di campanili e luoghi simbolo della Valle".

A Castellano le vie, le corti, le piazze e i palazzi saranno coperti di luce grazie alle tante lanterne artigianali fatte con cura e passione dagli abitanti del borgo. Nelle corti del paese, ci saranno i punti ristoro con i piatti della cucina storica paesana, nelle piazze i mercatini dei sapori per assaggiare le ricette della tradizione locale e sorseggiare una tazza di speziato vin brulè.


“Bello e interessante anche il gemellaggio tra la storica Pro Loco di Castellano e la neonata Pro Loco di Villa Lagarina che si muove nell’ottica di voler trasmettere tradizioni e storia della nostra comunità. Mi preme sottolineare come la Pro Loco di Castellano Cei abbia saputo adeguarsi ai difficili tempi che viviamo senza perdere la tenacia con l’obiettivo di far ammirare il nostro borgo e dando visibilità al territorio”, dice l'assessora Manica, mentre la sindaca aggiunge: "Un valore aggiunto interno perché permette di tenere salda una comunità e un valore esterno perché questa iniziativa si inserisce all’interno di altre attività che permettono di portare lustro a Villa Lagarina e rilanciarla sul piano turistico. Si tratta quindi di un doppio beneficio che sta molto a cuore alla nostra amministrazione".

 

Il Consigliere dell’Azienda per il turismo Roveret,o Vallagarina e Monte Baldo, Gianpiero Lui, portando il saluto del presidente Giulio Prosser, sottolinea l’importanza dell’evento all’interno della cornice de I Natali della Vallagarina, alla sua quinta edizione che vede il coordinamento di tanti eventi sul territorio, l’illuminazione di campanili e luoghi simbolo della Vallagarina e che promuove la Vallagarina come distretto del Natale. “Grande novità di quest’anno Sorsi di Natale il progetto che coinvolge 33 cantine del territorio che apriranno le proprie porte al visitatore durante i weekend di dicembre e che propone 9 eventi alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche della Valle, dando l’immagine di un territorio che si apre". 

 

Per chi viene da lontano, sarà inoltre possibile sostare presso l’attrezzata area camper che conta una ventina di spaziose piazzole.

 

Ecco il programma:

Sabato 4 dicembre

Ore 17.00 | Inaugurazione della 5^ edizione del Nos Nadal e apertura delle mostre espositive in Viale Lodron.

Ore 17.30 | “Ritornano gli gnomi per Gesù Bambino” a cura della Filodrammatica di Castellano presso il teatro.

Ore 19.30 | Concerto del Coro Anin di Villa Lagarina presso il parco delle leggende.

Ore 20.30 | “Ricordando il Filò” esibizione itinerante nelle corti con Andra Ferroni e Fabio Conti, rispettivamente violino e fisarmonica.

 

Domenica 5 dicembre

Ore 14.00 | “Il Castello e la sua storia” visita guidata al Castello di Castellano con la guida degli storici Gianluca Pederzini e Giuseppe Bertolini, a cura del Laboratorio di ricerca storica Don Zanolli della Pro Loco di Castellano-Cei.

Ore 15.00 | Momento musicale a cura degli allievi della Scuola Musicale Jan Novàk presso il teatro.

Ore 17.00 | Musica con Maddalena Bortot e Florin Burlacu, rispettivamente violino e violoncello, presso la Cort dei Bortolini in Viale Lodron.

 

Martedì 7 dicembre

Ore 18.30 | Esibizione itinerante del Gruppo Fisarmoniche Fantafisa diretto da Marco Zanfei.

Ore 20.00 | “La Buona Novella” un concerto con Francesco Benedetti e Sandro Cimonetti presso la Cort dei Bortolini in Viale Lodron.

 

Mercoledì 8 dicembre

Ore 15.30 | “El Bus de la Vecia” un laboratorio creativo per bambini a cura della Pro Loco Castellano-Cei presso la Cort dei Bortolini in Viale Lodron.

Ore 18.00 | Esibizione del Coro Incanto Alpino della Val di Gresta presso il parco delle leggende.

 

Sabato 11 dicembre

Ore 19.00 | “TrentinFolk” un concerto itinerante con fisarmonica e tamburi.

Ore 20.00 | “La Buona Novella” un concerto con Francesco Benedetti e Sandro Cimonetti presso la Cort dei Bortolini in Viale Lodron.

 

Domenica 12 dicembre

Ore 14.00 | “Il Castello e la sua storia” visita guidata al Castello di Castellano con la guida degli storici Gianluca Pederzini e Giuseppe Bertolini, a cura del Laboratorio di ricerca storica Don Zanolli della Pro Loco di Castellano-Cei.

Ore 15.00 | “Castellano e i ricordi” una narrazione con accompagnamento musicale dal vivo a cura dell’Ensemble Ametista presso il teatro.

Ore 15.30 | “El Bus de la Vecia” un laboratorio creativo per bambini a cura della Pro Loco Castellano-Cei presso la Cort dei Bortolini in Viale Lodron.

Ore 17.30 | “Momenti dolci mentre un asinello vola fra le nuvole, arriva Santa Lucia” a cura della Filodrammatica e la Proloco di Castellano presso il teatro.

Ore 19.00 | Esibizione del Coro Sant’Ilario vicino al parco delle leggende. 

Ore 22.00 | Chiusura della quinta edizione de El Nos Nadal con un brindisi di auguri.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 gennaio - 20:14
Trovati 1.767 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Sono 148 i pazienti in ospedale. Sono 144 le classi scolastiche in isolamento
Cronaca
16 gennaio - 18:54
Complicata l'operazione di recupero del rottame, i vigili del fuoco e i tecnici valutano come intervenire nelle prossime ore. Il conducente [...]
Cronaca
16 gennaio - 17:01
Il pilota ed ex ambasciatore di Trentino Marketing ha spiegato che quando ha detto la frase ''ho preso il Covid apposta per poter essere in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato